Donna fatta a pezzi, convivente e nipote incastrati dai cellulari

Donna fatta a pezzi, convivente  e nipote incastrati dai cellulari
VERONA - Alla soluzione del giallo di Khadija Bencheick, marocchina 46enne, il cui corpo è stato trovato la sera del 30 dicembre in un uliveto a Valeggio sul Mincio (Verona), si è giunti grazie all'esame dei cellulari del convivente Agim Ajdinaj, albanese di 51 anni, e del nipote di 27 anni, Lisand Ruzhdija. I due sono stati fermati dai Carabinieri due giorni fa con l'accusa di avere ucciso e fatto a pezzi la donna. L'esame delle celle telefoniche, infatti, ha permesso ai militari di scoprire che il segnale dei cellulari dell'uomo e del nipote è stato agganciato in località Gardoni, dove il cadavere della vittima è stato abbandonato dopo essere stato fatto a pezzi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 7 Gennaio 2018, 15:56






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Donna fatta a pezzi, convivente e nipote incastrati dai cellulari
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-01-08 14:51:08
Anche il nordest ormai è come il resto del paese, omicidi in sequenza: Teresa e Trifone Pordenone, Irina Vittorio Veneto, Khadija Bencheick Verona. .......
2018-01-08 10:47:26
comunque trovo sempre inadatto definire "Convivente" il femminicida (poiche' la povera vittima non vive piu')
2018-01-07 17:48:51
Peggio delle bestie, senza offesa per le bestie.
2018-01-07 17:39:43
dissezionashi? smembrashti?
2018-01-07 17:30:12
Scommessa vinta