Audio "segreto" smentisce lo stupro
in disco: il 25enne esce dal carcere

«Stuprata dopo la disco»: audio "segreto" la smentisce. Libero il 25enne

di Davide Tamiello

JESOLO - Un audiomessaggio, registrato durante un amplesso con una ragazza conosciuta pochi minuti prima, si è rivelato la chiave della salvezza per il 25enne marocchino arrestato con l'accusa di aver violentato, sabato sera, una 17enne nel parcheggio della discoteca Il Muretto di Jesolo. Il ragazzo è uscito oggi stesso dal carcere, l'arresto non è stato convalidato. La presunta vittima - pur confermando la violenza - ha dichiarato che la voce registrata è la sua. La stessa accusa non ha chiesto il carcere per il marocchino di Arzignano (Vicenza), in Italia con la famiglia di origine.

Il giovane nordafricano, difeso dall'avvocato Mario D'Elia, ha ribadito al magistrato la sua versione: il rapporto era consenziente e la ragazza non gli aveva mai detto di essere minorenne. L'arresto era basato però su elementi incontrovertibili: ovvero gli esami del pronto soccorso. Secondo i medici, la 17enne presentava segni compatibili con una violenza sessuale. Con questo via libera, era scattato il procedimento d'ufficio e l'arresto. L'ipotesi investigativa propenderebbe per un rapporto iniziato in un certo modo e poi degenerato. La ragazza, comunque, quella notte era sotto choc. Non aveva neppure voluto sporgere denuncia, terrorizzata anche dalla possibilità che i genitori venissero a sapere cos'era accaduto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 29 Agosto 2017, 09:29






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Audio "segreto" smentisce lo stupro
in disco: il 25enne esce dal carcere
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-08-30 16:41:11
Non mi interessa doveva restare in galera preventivamente per i reati prossimi futuri, così la penso, ...mi sono lasciato un pò andare.
2017-08-30 11:16:13
Certo, certo liberiamolo subito...questa "risorsa".... prima o poi ripetera' la violenza, tranquilli...quindi questa ragazza che e' piu' giovane di ca un TERZO della eta' del "ragazzo" e sembra meno esperta in uso del cellulare del ragazzo (pensate alla attitudine di CHI registra e oubbicizza con gli amici un amplesso. Perche' l'ha fatto?) ha avuto il coraggio di denunciare l'abuso, NONOSTANTE le ferite riportate e documentate dall'Ospedale. Se qualche persona ad un certo punto dice NO,bisogna capire ed accettare che e' --INDISCUTIBILMENTE -- NO.
2017-09-03 16:54:04
ferite? ma quali ferite? I "segni compatibili con una violenza sessuale" non sono altro che gli spermatozoi presenti nel canale vaginale dopo un rapporto... consensuale o meno, per questo sono definiti *compatibili* e non *certi*