Ristoratore ucciso dopo una rapina, arrestata banda di 5 romeni

La trattoria della tragedia
VERONA - Ci sono voluti mesi e mesi prima di risalire a chi avesse ucciso il ristoratore Luciano Castellani a Verona il 28 settembre scorso. I componenti della banda artefice del delitto sono stati individuati e arrestati a Padova e in Romania. L'episodio accadde a  Marano di Valpolicella, quando Castellani fu aggredito e massacrato a morte in seguito ad una rapina quando si trovava in casa.

L'uomo, che aveva 72 anni, era molto noto in paese ed era il titolare della trattoria Agnella, situata al pianterreno della casa dove viveva al primo piano. Ad irrompere intorno alla mezzanotte nella sua abitazione attraverso una finestra del primo piano, servendosi di una scala, fu un gruppo di 5 romeni. Si tratta di quattro uomini e una donna:  Daniela Bulilete, classe 1979, residente a Padova; Eugen Negrescu, classe 1986, residente a Padova (ex marito della donna); il fratello di lui Constantin Negrescu, classe 1976, domiciliato a Padova; Marian Florin Suteanu, classe 1976, residente in Romania e infine  Florian Diaconu, detto “Giovanni”, classe 1967, residente in Romania. 

Il blitz dei Carabinieri è scattato nel cuore della notte. Alle 3 i militari dell'Arma ed i colleghi romeni si sono mossi simultaneamente a Padova ed a Costanza; hanno accerchiato le abitazioni interessate e poi simultaneamente hanno fanno irruzione negli appartamenti occupati dai 5  indagati che, colti di sorpresa nel sonno, non hanno avuto nemmeno il tempo di reagire. In pochissimo tempo i componenti del gruppo si sono ritrovati in manette e, al termine delle operazioni di perquisizione ed identificazione, sono stati accompagnati nelle rispettive carceri, ad eccezione dell'unica donna della banda, per la quale invece è stata disposta la misura dei domiciliari. Gli arrestati sono ora a disposizione dell'autorità giudiziaria, che nei giorni a seguire effettuerà gli interrogatori di garanzia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 14 Luglio 2017, 08:37






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ristoratore ucciso dopo una rapina, arrestata banda di 5 romeni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2017-07-15 12:52:46
Io credo che il "papa", Francesco, Francis il mulo parlante, sia il primo responsabile, comunque morale, di questa disfatta epica. L'onesto irriso, torturato e ucciso, dalla feccia...E' questo che intende la "chiesa"? Gli ultimi prenderanno il posto dei primi sgozzandoli? E se i primi non fossero d'accordo?
2017-07-15 12:47:14
L'Italia fa schifo...
2017-07-15 12:08:41
Giusto preoccuparsi dei nuovi arrivi, ma dimenticarsi di questo carico..proveniente dai soliti noti paesi...
2017-07-15 12:02:53
Tranquilli, fra qualche giorno la giustizia rossa ci rimette liberi!
2017-07-15 11:35:05
Secondo me c'è un errore... i rom sono brave persone! La cronaca ne è piena, tutti i giorni in tutti i quotidiani, da nord a sud, compresi quelli locali. Loro aggiustano pentole, non rubano, loro mandano i figli a scuola, non gli insegnano a rubare. i rom brava gente. Si si... Sarebbe più facile credere agli ufo.