Esplosione e fiamme: incendio nel palazzo, 25 appartamenti evacuati

PER APPROFONDIRE: centro, incendio, profughi, verona
Esplosione e fiamme: incendio nel palazzo, 25 appartamenti evacuati
SAN MARTINO BUON ALBERGO - Una persona è rimasta ferita in modo non grave nell'esplosione causata da un incendio che la notte scorsa ha distrutto il piano terra di una palazzina a San Martino Buon Albergo (Verona), che ospita anche un centro di accoglienza con 24 richiedenti asilo. L'incendio, di cui non si esclude la natura dolosa, si è sviluppato nei locali che ospitano una concessionaria di moto e un sala slot. Il ferito è un passante. I migranti sono stati evacuati assieme ad un'altra ventina di residenti.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno domato l'incendio, oltre agli uomini di carabinieri e polizia. «Fortunatamente c'è stato solo un ferito, ma le conseguenze sarebbero potute essere devastanti - ha detto il sindaco di San Martino Buon Albergo, Franco De Santi - I danni per lo stabile sono gravi, adesso dovremo valutare l'agibilità di parte del palazzo e oggi ci sarà un sopralluogo tecnico».

25 APPARTAMENTI EVACUATI
Sono 25 gli appartamenti evacuati dai Vigili del fuoco nello stabile dove ieri sera un'esplosione ha distrutto l'intero piano terra. In tutto circa 50 persone sono state costrette a lasciare le loro abitazioni. Sei appartamenti tra quelli evacuati ospitano un centro di accoglienza straordinario, gestito da una cooperativa. L'esplosione ha sventrato una delle colonne portanti dell'edificio che è stato dichiarato inagibile. Le fiamme hanno distrutto anche alcune auto.

IL SINDACO: LA PRESENZA DEI MIGRANTI NON C'ENTRA CON L'INCENDIO
La presenza del gruppo di migranti in un appartamento del palazzo di san Martino Buon Albergo in cui si sono verificati un incendio e poi un'esplosione «è assolutamente casuale, e non ha nulla a che vedere con l'episodio». Lo ha sostenuto il sindaco di San Martino Buon Albergo (Verona), Franco De Santi. L'incendio si è sprigionato al piano terra dei locali della palazzina che ospitano un concessionario di moto, la «Nuova Moto Felix», ed un'agenzia immobiliare.

Le autorità comunali hanno spiegato che il gruppo di 24 richiedenti asilo, formato anche da nuclei familiari, non ha mai causato problemi, e non era mai stato oggetto di minacce o proteste. Ora, con l'evacuazione dello stabile, la loro ricollocazione sarà seguita dalla Prefettura di Verona, mentre le altre famiglie del condominio saranno ospitate temporaneamente in una struttura comunale
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 19 Settembre 2018, 09:45






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Esplosione e fiamme: incendio nel palazzo, 25 appartamenti evacuati
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-09-19 12:38:29
Per il mio carattere gli italiani ci hanno messo molto ma noto che si sono svegliati dal torpore. Ho letto su Il Gazzettino cartaceo di oggi i decreti legge che presentera' il Viminale per dare una stretta "burocratica" all'immigrazione. Anche se ancora non approvati per lo meno le intenzioni ci sono e a mio parere sono piu' che buone. Invito i comunisti ad andare a leggerseli poi capiranno perche' la Lega stando alle intenzioni di voto oggi la danno al 32% e perche' loro sono stati spazzati via dallo scenario politico che si presume durera' una generazione. Durante gli ultimi 5 anni che i comunisti hanno governato hanno agito esattamente il contrario di cio' che sta facendo la Lega e i malanni che hanno combinato, il popolo non glieli perdona. Noto con piacere che alle trasmissioni televisive i sinistri continuano sempre sulla stessa strada e questo mi riempie di gioia perche' si stanno scavando la fossa con le loro mani per l'ottusita' che alberga nelle loro menti.
2018-09-19 14:10:12
I sinistri non lo ammetteranno mai, sono troppo presuntuosi, si limitano a dire che sono gli elettori a non capire.