Tutti i segreti della 52. edizione: ecco i "Fuori Salone"

PER APPROFONDIRE: fuori salone, verona, vinitaly
Tutti i segreti della 52. edizione: ecco i "Fuori Salone"

di Gigi Bignotti

VERONA - Conto alla rovescia alla Fiera di Verona: dal 15 al 18 aprile scatta l'appuntamento annuale con Vinitaly, il più importante salone internazionale dei vini e dei distillati. Durante l'inaugurazione sarà illustrata la ricerca "Il futuro dei mercati, i mercati del futuro: Italy first in America?", realizzata da Vinitaly-Nomisma Wine Monitor, con  i dati sull'export vinicolo negli USA. Il primo bimestre 2018 ha fatto segnare un contro sorpasso dell'Italia ai danni della Francia, con un volume d'affari per il Belpaese di 243 milioni (in crescita del 3,8%) a fronte del 227 del paese transalpino.

Tema centrale della rassegna è ancora il made in Italy, con conferenze dedicate al futuro del vino italiano tra tutela delle denominazioni di origine controllata e tutela del marchio, per scongiurare sempre più la minaccia rappresentata dalla contraffazione. Nei quattro giorni si susseguiranno conferenze dedicate alle eccellenze nostrane: protagonisti saranno i prodotti tipici regionali enogastronomici.

Giunto alla 52ª edizione, il Salone conta più di 4 mila espositori e registra una media di 150 mila visitatori l'anno.  Anche per questa occasione Trenitalia offre ai possessori del biglietto di ingresso, che intendono raggiungere Verona in treno, uno sconto del 30% per i biglietti di prima classe e del 20% per la seconda.

Molto accattivante il programma dei fuori salone - da venerdì a domenica -  denominati Vinitaly and The City in centro città, a Bardolino, Valeggio e Soave.

VENEZIA - Ad un anno dalla presentazione ufficiale della nuova Doc, il presidente del Consorzio Doc delle Venezie Albino Armani presenterà il nuovo logo e la strategia di comunicazione del Pinot grigio sui mercati internazionali insieme a Sergio Bolzonello, vicepresidente Regione Friuli-Venezia-Giulia: a  Ugo Rossi. presidente Provincia Autonoma di Trento e a Luca Zaia, Presidente Regione Veneto: l'evento domenica alle 15 nell'area Mipaaf-Palaexpo  della Fiera.

FRIULI VG Le nove cantine aderenti al progetto 'Rete d'impresa Pinot Nero Fvg' - Castello di Spessa, Conte d'Attimis Maniago, Masùt da Rive, Russolo, Zorzettig, Gori, Jermann, Antico Borgo dei Colli e Antonutti - fanno ritorno al Vinitaly portando in degustazione i loro vini e approfittando di questa vetrina internazionale per celebrare l'unicità del Pinot Nero e del Friuli Venezia Giulia. In particolare dà appuntamento per mercoledì 18 aprile, alle 13, allo stand Ersa del Friuli Venezia Giulia, per una degustazione che porterà alla scoperta del vitigno Pinot Nero e dei suoi vini. Oggi, il progetto riunisce 9  aziende che trovano nel Pinot Nero il loro comune denominatore: credono in questo vitigno come simbolo di una produzione d'eccellenza e di un intero territorio.. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 12 Aprile 2018, 13:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tutti i segreti della 52. edizione: ecco i "Fuori Salone"
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti