Don Mazzi in ospedale a Schio, intervento riuscito: «Pronto al viaggio in Terra Santa»

dal sito Exodus

di Vittorino Bernardi

SANTORSO - Nel tardo pomeriggio di ieri ha lasciato l’ospedale Alto Vicentino don Antonio Mazzi, 88 anni il mese prossimo, tre lauree honoris causa, il sacerdote più noto d'Italia e fondatore nel 1980 della Comunità Exodus per il recupero di tossicodipendenti.

È stata una presenza illustre per il nosocomio quella di don Mazzi, veronese di nascita, che venerdì scorso  è stato sottoposto a un intervento programmato da tempo dall’equipe di urologia del direttore Mojtaba Rahamati, sotto controllo del cardiologo Sergio Cozzi. Il religioso  si è curato all’ospedale di Santorso perchè vi opera un suo amico e cardiologo da un paio di lustri, il dottor Cozzi. Don Mazzi è stato degente meno di una settimana in una camera singola e ha lasciato nel personale infermieristico un ottimo ricordo.

«Uomo squisito e paziente modello, esemplare. La sua presenza era programmata, ha ricevuto molte visite» spiega il personale sanitario. Don Mazzi per alcuni giorni si riposerà, poi a novembre inizierà un tour pastorale tra Israele e Americhe (Cuba e Brasile). 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 16 Ottobre 2017, 09:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Don Mazzi in ospedale a Schio, intervento riuscito: «Pronto al viaggio in Terra Santa»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti