Cimice asiatica, proposto un centro per studiare come debellarla

PER APPROFONDIRE: cimice, cimice asiatica, prevenzione, verona
La cimice asiatica ha invaso l'Europa: è un flagello per le coltivazioni
VERONA - Anche in Veneto è lotta aperta alla cimice asiatica, l'insetto onnivoro, ghiotto di frutta e semi, che dalla schiusa delle uova (ad aprile) colpisce le produzioni agricole fino all'arrivo del freddo. Per fare il punto sulla prevenzione di questo flagello delle coltivazioni si è tenuto oggi un convegno di entomologi ed esperti in Camera di Commercio di Verona. Quella scaligera rappresenta oltre il 60% della produzione ortofrutticola regionale, ed esporta 570 mln di euro degli 865 mln regionali. Solo le reti anti-grandine e anti-insetto ed una strategia integrata possono limitare i danni delal cimice asiatica, è stato spiegato. «Mai come ora è necessario un centro regionale di studi e sperimentazione per l'ortofrutta. Non si può aspettare oltre», ha sottolineato Claudio Valente, componente di giunta dell'ente camerale.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 6 Dicembre 2017, 15:04






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cimice asiatica, proposto un centro per studiare come debellarla
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-12-06 17:54:31
... cercare in asia il suo competitore o predatore e portarlo urgentemente in veneto..