Venezia cafona, Brugnaro: «Denunciare chi condivide i video»

Venezia cafona, il sindaco Brugnaro:  «Va denunciato chi condivide i video  Dovrebbe pagare i danni d'immagine»

di Fulvio Fenzo

MESTRE - «I cafoni ci sono sempre stati. E questi sono cafoni col telefonino». Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro preferirebbe non parlare dei “tuffatori di Rialto” perché  teme l’effetto emulazione. «Basta dare spazio a questi personaggi, altrimenti continueremo ad assistere alla “gara” tra chi fa queste cose per la sola gioia di pubblicare il video su siti web e social network».

Tutto molto “squallido” - è l’aggettivo usato dal sindaco - con l’aggiunta che si coinvolge il nome di Venezia che, invece di essere conosciuta come una Città d’arte, finisce per passare a livello planetario come una Disneyland in cui chiunque può fare un po’ quello che gli pare. «Ecco - riprende Brugnaro - dovremmo tutti riflettere sull’effetto di questi filmati. Da parte nostra verificheremo se ci sono gli estremi per far causa a queste persone che si tuffano in Canal Grande, o da qualsiasi altro ponte, per “danno d’immagine” alla città. Ma non basta. No, qui bisogna anche agire contro chi diffonde le immagini, foto e video, di questi cialtroni, e cioé siti web e social network».

I servizi e altri particolari sul Gazzettino del 17 Aprile
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 16 Aprile 2018, 17:52






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Venezia cafona, Brugnaro: «Denunciare chi condivide i video»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 62 commenti presenti
2018-04-17 22:39:06
Ma cari veneziani, credete ancora a questo personaggio? Con la tecnologia attuale, la centrale operativa 7/7 h24 e le pattuglie di vigili, polizia, carabinieri h24 ma credete che sia così difficile pizzicarli? Il vero problema è che dopo non c'è una pena esemplare.... suggerisco far approvare una multa di €10000+1 settimana di lavoro socialmente utile con tuta verde, spazzolone in mano e sveglia alle 4 del mattino e alla fine un DASPO per 3 anni da VE e da tutte le città d'arte superiori ai 10000 abitanti in Italia. Scommettiamo che passa la voglia di fare i fenomeni?
2018-04-17 19:50:33
adesso stiamo a vedere che il problema e rappresentato dai video che si condividono, e NON il mancato controllo da parte delle Forse dell'Ordine, statali e/o comunali...in giro si vede sempre meno Polizia municipale... questo sindaco continua a dare i numeri... speriamo che almeno siano quelli giusti, così magari giocandoli, possiamo vincere qualcosa...
2018-04-17 15:51:05
Io invece dico: Signor Sindaco, si ricandidi pure. Dopotutto ha gia' visto che un numero sufficiente di BOCCALONI che Le credono, La votano prima e La sostengono poi, si trova comunque.
2018-04-17 12:43:38
Direi invece che ben vengano i video, così si doimostra che i controlli non ci sono. Caro Sindaco Brugnaro, se non sa governare, eviti di candidarsi la prossima volta.
2018-04-17 11:07:23
I video non ci sarebbero se i problemi si risolvessero, stante il contrario è importante che ci siano così da fungere da sprone per migliorare, invece insabbiando non solo non cambierà nulla ma peggiorerà, signor Brugnaro lei è chiaramento non adatto a fare il sindaco e l'ha dimostrato molteplici volte oltrechè ad aver disatteso le promesse elettorali, non è tanto diveso dalla sinistra che ci ha governati qui a Venezia per trentanni e difatti sappiamo tutti le sue amicizie con mister Renzi ed affini, le auguro caldamente di perdere le proprie elezioni e tornar a fare quel che sa fare di meglio, ovvero il patron della Reyer ed il titolare delle agenzie di precariato Umana, saluti!