Falso Rid sui conti correnti: attenti alla truffa dei 19,90 euro

PER APPROFONDIRE: addebito, conto corrente, polpost, truffa, venezia
Addebiti falsi sui conti correnti (Rid)  attenzione alla truffa dei 19,90 euro
Soldi addebitati sul conto corrente: molte segnalazioni per la nuova truffa da 19,90 euro che sta imperversando nelle ultime settimane  attraverso un addebito con domiciliazione bancaria (R.I.D. richiesta di addebito diretto), apparentemente richiesta dal titolare del conto, ma in realtà autorizzata con dati personali presi  con metodi truffaldini.

Lo comunica la Polizia postale di Venezia.

L'importo  addebitato  esiguo, proprio perchè così gli utenti potrebbero  non notarlo. Per evitare di incorrere in questo tipo di frode serve controllare frequentemente la lista movimenti del proprio conto corrente, operazione adesso molto più agevole grazie anche all'home banking, e, in caso di anomalie, avvisare immediatamente il proprio istituto di credito, richiedendo il richiamo della somma sottratta e la revoca del R.I.D.



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 14 Febbraio 2019, 17:36






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Falso Rid sui conti correnti: attenti alla truffa dei 19,90 euro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2019-02-22 21:18:45
@cuorebuono: mai sentito parlare di algoritmi,scienziato?
2019-02-15 12:48:42
@seve supo dai. Bene bravo bravo preciso!! Ti daremo una medaglia,no, due.Forse sei uno dei pochi che capisce e sa come leggere un estratto conto i più guardano la fine tra costi entrate e interessi e s'inca...no, quello che c'è in mezzo sono trattenute costi autorizzate dall'europa, dalla normativa, dalla legge......ma sempre trattenute sono sui MIEI soldi che non posso non mettere in banca.
2019-02-15 10:34:13
ma se non autorizzo l'SDD come fanno ad addebitarmi sti 19,90€?
2019-02-15 15:26:28
Esatto! Quelli che sono cascati in questa truffa, hanno fornito in un modo o nell'altro, stupidamente o inconsciamente, le loro coordinate bancarie, quindi mea culpa mea maxima culpa. Svegliatevi!!
2019-02-15 16:50:16
eh no, è la banca che non verifica se sono realmente io ad autorizzare l'SDD.