Abusi edilizi a Punta Canna. Blitz e sequestri nella spiaggia di Sottomarina

PER APPROFONDIRE: punta canna, sequestro, sottomarina, spiaggia
Abusi edilizi a Punta Canna  Blitz nella spiaggia di Sottomarina
CHIOGGIA - Si torna a parlare della spiaggia di Punta Canna, quella che in passato era stata rinominata la "spiaggia fascista" a causa dei cartelloni affissi e dei gadget che rimandavano al Ventennio. Ebbene, martedì 22 maggio i Carabinieri Forestali della Stazione di Mestre e del Gruppo Carabinieri Forestale Venezia, col supporto della Compagnia Carabinieri di Chioggia Sottomarina, su disposizione della Procura della Rep.ca di Venezia, hanno sottoposto a sequestro preventivo alcune opere considerate irregolari, insomma, abusi edilizi.

LE STRUTTURE IRREGOLARI
Sono il chiosco-bar, comprensivo di magazzino, servizi igienici e di tutti gli ulteriori manufatti, recinzioni e camminamenti funzionali allo stabilimento balneare, realizzati al di fuori degli spazi dati in concessione dal comune di Chioggia e che impedivano al pubblico di fruire liberamente di un’area appartenente al demanio marittimo. È inoltre al vaglio della Magistratura l’ipotesi di distruzione o deturpamento di bellezze naturali considerato che l’area interessata dalle opere poste sotto sequestro è sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale.

LE INDAGINI
Le indagini, iniziate alla fine del 2016, sono state coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Venezia – Sost. Proc. Massimo Michelozzi e svolte dalla Stazione Carabinieri Forestale di Mestre. La misura cautelare reale del sequestro preventivo è stato emessa dal Tribunale del Riesame di Venezia in data 18/05/2018.
Le indagini e gli ulteriori accertamenti sono tuttora in corso. Sono state deferite all’Autorità Giudiziaria tre persone in stato di libertà.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 23 Maggio 2018, 16:49






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Abusi edilizi a Punta Canna. Blitz e sequestri nella spiaggia di Sottomarina
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 31 commenti presenti
2018-05-25 13:46:54
Ecco qua chi afferma per altri legalità rigore pulizia...e per se “faccio come mi pare” grande questo giovane d’anni e di spirito ...
2018-05-24 11:53:31
Io aprirei a fianco di "punta canna" un tratto di spiaggia con la "bandiera rossa falce martello! Cmq. di sicuro si troveranno in pochi, e godranno di tanto spazio. Ma sarei curioso vedere quelli che difendono a spada tratta il sistema di Punta canna, cosa posterebbero in questo Blog a riguardo!
2018-05-24 09:50:28
Sarebbe interessante sapere se analoghe verifiche sono state condotte anche su altri stabilimenti balneari di Sottomarina. Sicuri che siano tutti in regola? E se poi risulta che Punta Canna e' in regola qualcuno paghera' di tasca propria per il danno arrecato?
2018-05-24 09:21:30
che pena ragazzi. questa è l'itaglia se vi pare
2018-05-24 08:35:02
Contestare gli abusi a stagione incominciata puzza un po’.....se fosse stato uno stabilimento con le bandiere rosse avrebbe ricevuto lo stesso trattamento? Comunque Sono ormai gli ultimi colpi di coda di un sistema che verrà a cadere con l’avvento del nuovo governo Lega/M5S.