Salti, tuffi e camminate sospese: autorizzato lo "spot delle follie"

PER APPROFONDIRE: pasha petkuns venice, spot, tuffi, venezia, video
Salti, tuffi e camminate sospese: autorizzato lo "spot delle follie"

di Giorgia Pradolin

VENEZIA - Spettacolare, ma di quella spettacolarità che la giunta Brugnaro cerca di combattere per educare i turisti. Per questo il nuovo spot della Red Bull girato a Venezia "Cashing love" (Inseguendo l'amore) sta facendo discutere. Un video dalle incredibili acrobazie con protagonista Pasha Petkuns, uno dei nomi più noti nella disciplina parkour, che consiste nel superare gli ostacoli dell'arredo urbano con la maggiore velocità, adattando il proprio corpo all'ambiente.
Così, una romantica gita in laguna il giorno del Redentore si trasforma in una ricerca a perdifiato dell'amata: tutto inizia con lui in posa per una foto, in bilico, su un vaporetto Actv. Cosa che in realtà sarebbe vietatissima.
 


Il protagonista della pubblicità si sbilancia e cade in acqua, perdendo di vista l'amata. Da qui parte una ricerca sfrenata, folle, in barba a qualsiasi pericolo e divieto tra altezze spericolate e colpi d'occhio eccezionali: i salti da una barca all'altra o sulla balaustra di un ponte, le capriole in aria e sospeso sull'acqua. Poi l'inseguimento con gli agenti che termina con Petkuns che si lancia a bordo di una barca di quelle da trasporto. E ancora, la corsa sopra i tetti della Marciana, il salto con la capriola oltre le merlature dell'Arsenale. Un po' sulle orme del videogioco Assassin's creed che sfidava le altitudini dei tetti veneziani, ma questo non è un videogame, né un film dove l'intento puramente scenico e surrealistico viene dato per scontato. E' uno spot che promuove un prodotto reale, la bibita, una pubblicità senz'altro ben riuscita, che però rischia anche di diffondere un'immagine di Venezia dove molto si può fare.

Il rischio emulazione è in agguato....

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 20 Luglio 2018, 05:05






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Salti, tuffi e camminate sospese: autorizzato lo "spot delle follie"
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2018-07-21 13:15:57
Povera Venezia, che fine che ti stanno facendo fare, ma tanto ormai, cosa sei diventata, e in che mani sei finita.
2018-07-21 12:53:28
E' uno spot bellissimo, ben girato, ottimo ritmo. Son sicuro che avra' successo e di cio' un bel po' di merito va anche a Venezia. Grazie Red Bull e grazie Tapeless film!
2018-07-21 01:20:01
E così questa amministrazione con una mano intasca i proventi dal permesso di girare lo spot, con l'altra invita al (giusto) decoro.. in pratica, basta pagare. Anche il decoro ha un prezzo evidentemente.
2018-07-20 18:29:32
Ora mi aspetto uno spot di un SUV che solca le acque dei rii sfrecciando in testacoda per e cai e sale sul campanil de san marco, in barba ai Serenissimi ...
2018-07-20 11:50:40
Mi pare che quanto a tuffi e peripezie varie per Venezia non servisse uno spot, almeno a giudicare dalle cronache che riposrtano un giorno sì e l'altro pure di turisti che si tuffano da vari ponti nei vari canali e altre imprese epiche. Bastava semplicemente avere pazienza, posizionarsi in qualche punto "caldo" e riprendere i fatti, senza chiamare atleti a compiere tuffi e equilibrismi e spendere soldi per fare lo spot. Era gratis!