Rissa tra borseggiatrici: «Bottiglia rotta in testa e la sbatteva sul muro»

PER APPROFONDIRE: borseggiatori, borseggiatrici, rissa, venezia
Rissa tra borseggiatrici: «Bottiglia rotta in testa»

di Roberta Brunetti

VENEZIA - Un’altra scena di violenza tra giovanissime borseggiatrici, probabilmente venute alle mani per questioni di soldi o di zone da spartire. In due se la sono data di santa ragione, ieri pomeriggio, in campo San Maurizio. Ad avere la peggio una giovane incinta, che si è presa una bottigliata in testa dall’altra. Sconvolti i tanti passanti, per lo più turisti, che hanno assistito alla scena. Ma quando qualcuno ha accennato a chiamare le forze dell’ordine, sono state le due stesse giovani a dileguarsi in un baleno.

DAVANTI ALLA CHIESA
Tutto è accaduto poco prima delle 18, proprio davanti alla chiesa adibita a museo della musica. «Era un momento in cui avevo tanti clienti al banco - racconta Giovanna, che lavora al museo - Ho sentito delle urla terribili, sono uscita un attimo e ho visto questa ragazza con i capelli bagnati, pieni di vetri, forse anche di sangue. L’altra la sbatteva sul muro. Una scena di una violenza incredibile, che mi ha scosso moltissimo. Poi la ragazza colpita si è seduta, urlava qualcosa a proposito del bambino che aveva in grembo»...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 19 Ottobre 2017, 07:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Rissa tra borseggiatrici: «Bottiglia rotta in testa e la sbatteva sul muro»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 33 commenti presenti
2017-10-20 12:54:18
Le sopporto solo perche' ci pagano la pensione .... giusto ?? non hanno detto cosi i politici che votate ??
2017-10-21 04:11:22
Ehi? Non capisco niente.
2017-10-21 04:24:30
Non possiamo votare in Italia. In Germania voto per le partite democratiche medie: CDU ò SPD. L'autonomia dei 'Bundesländer' (federale) è buonissima per tutti.
2017-10-19 22:24:55
La legge deve essere adattata ai delinquenti rom e tutti i loro delitti. Sono sicura che anche i rom chi lavorano e vivono in buona maniera si vergognarono di questi malviventi, chi ridono delle forze del ordine e del 'Leone sdentato'. In estate una rom mascherata come turista con occhiali da sole e cappello grande alla fermata ACTV Piazzale Roma tentava di rubarmi il portafoglio dalla borsetta. Nessun successo per la malvivente perchè mio portafoglio - dopo un borseggio a Roma qualche anni fa - è incatenato. Gridavo: „Borseggatrice, attenzione!“ ma nessuno reagiva. La borseggiatrice faciava la meravigliata. Che fare? Nessun prova, nessun indagine. Anche i giorni seguenti ho visto la malvivente tentando altri borseggi. Ella sembrava essere sicuro che nessun vigile ò poliziotto impedisse altri delitti. E lei doveva temere qualcosa? Penso di nò, forse una notte in arresto. La legge deve essere cambiata in maniera democratica! Siamo in media della UE dove la legge deve proteggere i residenti e i turisti dagli delinquenti. Vorrei andare in Italia, in Venezia, senza paura di essere derubata.
2017-10-19 18:08:43
personalmente fin che si danno tra di loro NON ME NE FREGA NIENTE