Domenica 15 Luglio 2018, 09:30

Festa bagnata ma sempre magica per i 60mila del Redentore

PER APPROFONDIRE: redentore, venezia
Redentore, festa magica per 70.000
Raccolti 202 metri cubi di rifiuti

di Giorgia Pradolin

VENEZIA - Il temporale ha bagnato le circa 70mila persone giunte a Venezia per il Redentore. Chi era sulle rive e chi in barca sul Bacino, aspettando i fuochi. In pochi si erano portati gli ombrelli perché la pioggia è una rarità in questo evento, e non si vedeva da circa vent'anni. E così anche il parroco della Basilica del Redentore ha aperto la chiesa per lasciar riparare i veneziani chiedendo però rispetto per il luogo.
La città, nonostante il maltempo, è stata comunque presa d'assalto, e non poteva essere altrimenti visto che si tratta della festa più bella di Venezia. Gli arrivi sono stati circa 70mila secondo le stime della polizia municipale e verso le 22 sono stati istituiti i sensi unici alle Zattere per alleggerire la pressione della folla. Si sono visti i varchi in Piazza San Marco, con accessi diversi per entrare e uscire dalla zona del molo che si affaccia sul Bacino.
Le condizioni meteo hanno fatto trattenere il fiato fino all'ultimo per lo spettacolo, ma i fuochi d'artificio sono stati sparati in tutta la loro bellezza, colorando lo specchio d'acqua del Bacino.

Questa mattina il gruppo Veritas si è occupato della pulizia della città con un consistente impegno di operatori:  sono stati raccolti 202 metri cubi di rifiuti: 66 solo alla Giudecca, 28 a Castello, 25 alle Zattere, 29 a San Marco e 54 dal cambio dei sacchi dei cestini.



CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Festa bagnata ma sempre magica per i 60mila del Redentore
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-07-15 11:26:31
Spreco di soldi, trionfo di immondizia e nessuno sa cosa si festeggia. Come se ci fosse una QUALSIASI cosa per gli italiani, da festeggiare. Siamo la zavorra dell'Europa non che del nostro stesso paese e passiamo il tempo e i soldi a celebrare boiate mentre stiamo facendo la fine della Grecia. Popoli e oppio, non se ne esce!
2018-07-15 10:10:52
sui tg nazionali parlavano di 100000, evidentemente il numero è un'opinione. resta il fatto che queste pseudo feste sono la morte di venezia. vanno fatte dove non nuociono a monumenti e palazzi e se i gondolieri e gli albergatori guadagnano un pò meno pazienza. si rifaranno il giorno dopo.