Undercover 8067, l'agente sotto copertura: due anni da malavitoso

Undercover 8067, l'agente sotto copertura: due anni da malavitoso

di Monica Andolfatto

VENEZIA - Dall'autunno 2013 al dicembre 2015: oltre due anni in cui ha vissuto vestendo i panni del malavitoso fedele, carpendo la fiducia di quelli a cui stava dando la caccia insieme ai suoi colleghi finanzieri, arrivando a un grado tale di finta appartenenza da essere considerato quasi di famiglia. Giornate pesanti e notti insonni durante le quali, attento a non farsi scoprire, inviava pagine e pagine di annotazioni precise e circostanziate. Tanto che la gip di Venezia Roberta Marchiori nell'ordinanza scrive chiaramente che le sue comunicazioni rappresentano «rilevantissimi elementi di prova» che «hanno consentito di ripercorrere cronologicamente l'intera progressione degli eventi oggetto di indagine». 

LEGGI ANCHE Pizzini, droga, frutta e il Casinò: i segreti della 'ndrangheta a Nordest

Nome in codice undercover 8067 ovvero l'agente sotto copertura che il Gico di Venezia ha fatto in modo di infiltrare all'interno dell'organizzazione di matrice ndranghetista che gestiva il traffico di cocaina e lo spaccio fra Lombardia Veneto e Friuli. Affidandogli un compito ad altissimo rischio visto la caratura dei personaggi coinvolti...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 14 Marzo 2018, 08:47






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Undercover 8067, l'agente sotto copertura: due anni da malavitoso
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-03-14 12:44:17
Congratulazioni per il coraggio, la dedizione e il sacrificio, grazie ottimo lavoro!