Mostra del Cinema, Leone d'oro a Del Toro con The Shape of Water

Mostra del Cinema, Leone d'oro a Del Toro con The Shape of Water
VENEZIA - Con THE SHAPE OF WATER  il regista messicano Gullermo Del Toro si aggiudica il Leone d'oro della 74^ edizione della mostra del cinema di Venezia.
Il film racconta la storia di una ragazza muta che si innamora di una creatura marina  La pellicola con Sally Hawkins, Michael Shannon, Richard Jenkins, Doug Jones, Michael Stuhlbarg e Octavia Spencer ci porta negli Stati Uniti del 1963 in piena guerra fredda dove è racchiuso un misterioso uomo-pesce. Il film, che in Italia sarà distribuito da Fox, ci porta appunto in un laboratorio del governo americano che sembra disegnato per un fumetto di supereroi.
«Dedico questo Leone d'Oro ai giovani registi latinoamericani e messicani - ha detto il regista - voglio dire loro che l'importante è avere fede in qualsiasi cosa, io ad esempio l'ho nella senape. Credo nella vita, nell'amore e nel cinema». 

TUTTI GLI ALTRI PREMI


Il Leone d'argento per la migliore regia va a Xavier Legrand per il film JUSQÙÀ LA GARDE.

La Coppa Volpi di Venezia 74 per la migliore attrice va a Charlotte Rampling per il film HANNAH
dell'italiano Andrea Pallaoro (Italia, Belgio, Francia).
La Coppa Volpi di Venezia 74 per il miglior attore va a Kamel El Basha per il film THE INSULT di Ziad Doueiri (Libano, Francia).
Il Gran Premio della Giuria di Venezia 74 va a FOXTROT di Samuel Maoz (Israele, Germania, Francia, Svizzera).

Il premio per la migliore sceneggiatura va a Martin McDonagh per il film THREE BILLBOARDS OUTSIDE EBBING, MISSOURI di Martin McDonagh (Regno Unito).

La Giuria presieduta da John Landis e composta da Céline Sciamma e Ricky Tognazzi dopo aver visionato i 22 progetti in concorso per Venice Reality ha assegnato i seguenti premi:
1) Premio miglior Virtual reality a ARDEN'S WAKE (EXPANDED) di Eugene YK Chung (USA)
2) Premio miglior esperienza Virtual Reality a LA CAMERA INSABBIATA di Laurie Anderson e Hsin-Chien Huang 3
3) Migliori storia virtual reality a BLOODLESS di Gina Kim (Corea del Sud, USA)

La Giuria presieduta da Giuseppe Piccioni e composta da studenti di cinema provenienti da diverse Università italiane (26 laureandi in Storia del Cinema, indicati dai docenti di 12 Dams e della veneziana Cà Foscari), ha deciso di assegnare i seguenti premi:
1) Premio Venezia Classici per il miglior documentarioi sul cinema a THE PRINCE AND THE DYBBUK di Elwira Niewiera e Piotr Rosowski (Polonia, Germania)
2) Premio Venezia classici per il miglior film restaurato a IDI I SMOTRI (COME AND SEE) di Elem Klimov (Russia, 1985)


Il Leone del Futuro - premio Venezia opera prima (Luigi De Laurentiis) di Venezia 74 va a
JUSQÙÀ LA GARDE di Xavier Legrand (Francia)
Migliore attrice Charlotte Rampling nel film dell'italiano Andrea Pallaoro con "Hannah".


Il Premio Marcello Mastroianni ad un giovane emergente di Venezia 74 va all'attore Charlie Plummer
nel film LEAN ON PETE di Andrew Haigh (Regno Unito) .

Il Premio speciale della Giuria di Venezia 74 va a SWEET COUNTRY di Warwick Thornton (Australia).

La Giuria Orizzonti della 74/ma Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, presieduta da Gianni Amelio e composta da Rakhshan Banietemad, Ami Canaan Mann, Mark Cousins, Andrés Duprat, Fien Troch, Rebecca Zlotowski dopo aver visionato i 19 lungometraggi e i 12 cortometraggi in concorso, assegna:
1) Il premio Orizzonti per il miglior film a  NICO, 1988 di Susanna Nicchiarelli (Italia, Belgio)
2) Il premio Orizzonti per la miglior regia a: Vahid Jalilvand per il film BEDOUNE TARIKH, BEDOUNE EMZA (NO DATE, NO SIGNATURE) (Iran)
3)  Il premio speciale Orizzonti a CANIBA di Verena Paravel e Lucien Castaing-Taylor (Francia, Usa)
4) Il premio Orizzonti per la miglior attrice a Lyna Khoudri nel film LES BIENHEUREUX di Sofia Djama (Francia, Belgio, Qatar)
5)  Il premio Orizzonti per il migliore attore a Navid Mohammadzadeh nel film BEDOUNE TARIKH, BEDOUNE EMZA (NO DATE, NO SIGNATURE) (Iran)
6) Il premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura a Dominique Welinski e René Ballesteros per il film LOS VERSOS DEL OLVIDO di Alireza Khatami (Francia, Germania, Paesi Bassi, Cile).
7) Il premio Orizzonti per il miglior cortometraggio a GROS CHAGRIN di Céline Devaux (Francia)
8) Il VENICE SHORT FILM NOMINATION FOR THE EUROPEAN FILM AWARDS 2017 a GROS CHAGRIN di Céline Devaux (Francia)

 
 



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 9 Settembre 2017, 20:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Mostra del Cinema, Leone d'oro a Del Toro con The Shape of Water
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2017-09-10 18:28:50
## Beh....se questi sono i commenti (compresi i miei) che ha ispirato questo Festival del Cinema, allora credo si possa dire non e' stato tra i piu' eclatanti. Io ho apprezzato cmq. '' Kitano sfida la nuova Yakuza'', anche se da conoscitore,credo che nessun film possa eguagliare,in tale argomento '' Black Rain'' ,capolavoro assoluto .
2017-09-10 14:03:21
Un festival ormai degenerato in una continua sfilata di donne seminude. Nessuno ha mai parlato dei film in concorso. Che tristezza!
2017-09-10 16:57:59
@ Elise Francia o Spagna .......purche' se magna .....SI.
2017-09-10 10:02:09
Mmmm ma nessuno si è accorto che la creatura marina assomiglia e non poco a quella del film Hell Boy?
2017-09-10 10:52:03
## se e' per questo,assomiglia anche alla '' creature from the black lagoon''....sono tutti uguali. Piuttosto, ma Gullermo del Toro e' parente di Benicio del Toro ( Sin city) ??