Stordita con lo spray sul viso da falsi
vigili davanti al marito disabile

PER APPROFONDIRE: disabile, falsi, marito, mirano, spray, stordita, vigili
foto di repertorio

di Davide Tamiello

MIRANO - Si sono presentati a casa sua in divisa. Poi l'hanno aggredita, narcotizzata e hanno fatto razzia di tutto ciò che poteva essere di loro interesse all'interno dell'abitazione. Il tutto alla luce del sole, in pieno giorno, sotto gli occhi di un marito disabile, inerme di fronte alla violenza di quei due banditi travestiti da uomini delle forze dell'ordine. 

ORE 13. Succede all'ora di pranzo, alle 13. Alla porta di una coppia di anziani di Scaltenigo di Mirano si presentano due persone in uniforme: il primo sembra essere un agente della polizia locale, il secondo indossa una divisa della forestale. In quella casa vive una coppia di anziani: lei, intorno ai 75 anni, lui, più o meno coetaneo e disabile. La donna, vedendo i gradi sulle spalline, viene meno alla regola d'oro imparata negli anni: non aprire agli sconosciuti. È il più subdolo degli inganni, perché quei due, manco a dirlo, sono degli impostori. Uno dei finti agenti non perde tempo ed estrae una bomboletta spray con cui spruzza qualcosa sul viso della signora. L'anziana si sente subito male, viene colta da nausea, quasi perde i sensi. Nel frattempo, la coppia di malviventi riesce a entrare in casa. I due coniugi non possono opporsi e, a quel punto, i banditi fanno incetta di tutto ciò che trovano sulla loro strada. Dai contanti ai gioielli: il totale del bottino non è stato ancora quantificato, difficile fare un conteggio preciso di cosa possano aver trovato. Terminato il loro saccheggio, i rapinatori fuggono a bordo di un'auto a gran velocità. La donna, raccogliendo le poche forze rimaste, riesce a chiamare i carabinieri. 

INDAGIN. II militari hanno iniziato subito le indagini. L'anziana è stata portata in pronto soccorso dove è stata sottoposta a vari esami per capire che tipo di sostanza avevano utilizzato i banditi per immobilizzarla. Il sospetto è che si tratti di qualcosa di simile al capsicum, il famoso spray al peperoncino. I sintomi però sono diversi dal solito: non irritazione e bruciore, ma vertigini, nausea e vomito. I carabinieri stanno cercando di risalire ai due banditi. La tendenza di colpire con finte uniformi, nell'ultimo anno, ha visto un aumento di episodi in tutta la provincia. In tutti i casi precedenti, però, si era trattato sempre di truffe e raggiri: una rapina con modalità così violente è una preoccupante novità. 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 21 Luglio 2018, 10:24






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Stordita con lo spray sul viso da falsi
vigili davanti al marito disabile
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-07-23 22:56:27
risorse. quando li prendono non li fanno niente- ecco la verita di tanta delinquenza
2018-07-21 16:44:01
probabilmente gente del posto come capita sempre più spesso....mah .....ciao enrico..ciao.
2018-07-21 10:51:04
E se nonsi apre e cisi rifiuta di fornire anche solo mezza informazione a veri agenti, provenienti da stazione o caserma lontana???Per questo sarebbe meglio avere i poliziotti di quartiere, che si conoscono.Pero' il nostro numero di telefono non e' un mistero anche se criptato..quindi potrebbero preannunciarsi,se e' normale attivita' di indagine..Purtroppo i vari telefilm non educano il cittadino.NcIS, CSI, sventolano velocemente un distintivo in faccia a poi torcono il braccio .Neanche il tempo al malcapitato di guardare foto e leggere.Per altro , incerti uffici pubblici e ospedali, il banner stranamente e' capovolto, occultato da un bavero o in caratteri micro .
2018-07-21 10:42:46
Scommettiamo?