Giovedì 12 Luglio 2018, 11:57

«Mia figlia rimandata a casa, poi il parto improvviso»

PER APPROFONDIRE: casa, musile, nascita, parto
​«Mia figlia rimandata a casa, poi il parto improvviso»
MUSILE - Il parto era andato bene, con tanto di titoli sui giornali per una vicenda così inusuale, con la bimba che decide di nascere, la difficoltà a far giungere per tempo l'ambulanza nell'abitazione della coppia e il marito che si improvvisa ostetrico. Una bella favola, quella dei genitori Daisy e Marco, oltre che della bellissima Linda, se non fosse che dietro si celerebbe un antefatto spiacevole. A raccontarlo è Renzo Pilazzi, genitore della donna. L'uomo ha riferito che, giunta alla 40esima settimana, Daisy era andata alla visita programmata proprio la mattina del parto, dopo che telefonicamente aveva avvisato il medico di vari dolori alla schiena che secondo lei erano riconducibili alle contrazioni. «Il medico ha detto che non era così, di ritornare a casa, dandole appuntamento per la settimana
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Mia figlia rimandata a casa, poi il parto improvviso»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti