«Dacci i soldi»: tabaccaio massacrato con pugni in faccia dai rapinatori

Renato Scabello

di Monica Andolfatto

MESTRE - Pugni. Tanti. Violenti. Soprattutto in faccia e in testa. Tanto da spezzargli due denti e da provocargli un taglio suturato con tre punti in fronte. A segnare il volto anche la tumefazione all'occhio destro, che per fortuna non ha subito lesioni interne. A distanza di quasi 24 ore Renato Scabello, 63 anni, è ancora scosso per la rapina subita l'altra sera, verso le 19, nella tabaccheria al civico 271 di via San Donà a Mestre, al piano terra della sua abitazione. Erano in due, giacca scura, uno con in capelli cortissimi. Quando hanno fatto irruzione nella piccola rivendita non sono andati per il sottile. Volevano i soldi dell'incasso. Lui gli ha detto che non ce n'erano, che non tiene mai denaro in negozio. Hanno cominciato a malmenarlo selvaggiamente e senza pietà. Sono scappati quando hanno visto che si stavano avvicinando delle persone a piedi, rubando i rotolini con le monetine divise per importo. Alcuni passanti hanno dichiarato alla forze dell'ordine di aver visto i due malviventi fuggire su una Golf, guidata da un terzo complice. Forse si tratta di un'auto rubata qualche ora prima ad Asseggiano...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 30 Dicembre 2016, 13:29






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Dacci i soldi»: tabaccaio massacrato con pugni in faccia dai rapinatori
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2016-12-31 11:18:54
per elise francia, visto che sei francese, per piacere rimani li in Francia e basta
2016-12-31 09:48:56
Per me destra e sinistra come governi sono stati uguali, favorendo la delinquenza. Inutile quindi difendere Berlusconi e Lega,come io NON difendo la politica sulla giustizia di Prodi o Renzi.
2016-12-30 22:45:01
@lapasoa, mi viene da ridere. Mi fa ridere chi pensa di avere sempre la soluzione in tasca, ma in realtà propone cose insensate e fuori dal mondo. Controllare le frontiere ad est sarebbe la soluzione????
2016-12-30 22:05:57
@ Trevisan : la legge svuotacarceri e' stata fatta nel 2013, ad opera dell'attuale maggioranza di SINISTRA. In base ad essa, in questo paese, dove gia' le pene detentive sono piuttosto basse, in caso di "buona condotta" (gia' dirlo sa di beffa) si ottengono 5 mesi di sconto di pena per ogni anno trascorso dietro le sbarre. E non e' finita: dopo aver scontato meta' della condanna (compreso lo sconto!) si puo' ottenere la semiliberta'. Praticamente se uno recita bene, puo' trascorrere in galera meno di meta' della pena teorica. Anche le depenalizzazioni di quest'anno (2016) sono state fatte dalla stessa maggioranza di SINISTRA. Che comunque ha una consolidata tradizione in questo senso: ricordare per esempio l'indulto del 2006, che rimise in liberta' 17000 delinquenti, con conseguente impennata dei crimini, e che fu uno dei primissimi provvedimenti che fecero, subito dopo aver vinto le elezioni per un pugno di voti.
2016-12-30 18:42:31
Per il pd: Non toccate Caino! So io che farei a Caino caro p. degradato. Farei mangiare pane e marmellata. ANDATE VIA AL PIU' PRESTO! siete vomitevoli.