Guardia medica: banale bronchite
Donna muore due ore dopo

Guardia medica: banale bronchite  Donna muore due ore dopo
TEGLIO VENETO - E' giunto a domicilio quasi quattro ore dopo la richiesta di aiuto, ha minimizzato i sintomi della paziente, riconducendoli a una banale bronchite, le ha prescritto un paio di medicinali senza neanche visitarla e se n'è andato, infastidito. Ma due ore dopo la donna è spirata, a soli 58 anni. Il grave episodio è successo il 27 gennaio 2018 a Teglio Veneto, nel Veneto Orientale, e ora spetterà alla magistratura valutare gli eventuali profili di responsabilità medica: il marito della vittima, non sapendo capacitarsi del modo in cui è stata affrontata l'emergenza, e non ottenendo risposte, si è rivolto a Studio 3A e giovedì 15 marzo è stato presentato un esposto in Procura.

I fatti. Alle 11 di quel mattino V. D. A. inizia ad accusare problemi respiratori e ad emettere un rumore preoccupante dalla gola. Il marito, R. S. O., 61 anni, sempre più allarmato, chiama il medico di base che però sta seguendo un corso a San Donà di Piave e gli consiglia di contattare la guardia medica. Cosa che il coniuge fa subito, richiedendo una visita a domicilio: la paziente, infatti, soffre di obesità e di insufficienza renale, è diabetica, ha da poco subìto un complicato intervento alle vertebre ed è costretta in carrozzina da una parestesia agli arti inferiori. Dunque, è difficilmente trasportabile. E qui inizia la lunga attesa.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 21 Marzo 2018, 11:27






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Guardia medica: banale bronchite
Donna muore due ore dopo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-03-21 19:09:38
Non so che dire. Da quello che leggo la signora aveva patologie di rilievo. Si parla di diabete eccetera. Sinceramente non lo so ma forse avrei rischiato e l'avrei portata in ospedale. Una guardia medica segue tantissimi pazienti e potrebbe non essere tempestiva. Come poteva anche essere che se anche se ne fosse accorta subito non poteva far nulla . Sinceramente non lo so
2018-03-21 18:41:56
I tagli alla sanità impongono di ridurre esami e ricoveri. Molte situazioni devono essere sottovalutate, ripeto DEVONO essere sottovalutate. Capisco la situazione e mi spiace della perdita di un familiare in questo modo ma non è giusto dare sempre addosso al medico.
2018-03-21 13:18:58
credo che pubblicare il nome dei criminali non sia reato!...
2018-03-21 11:59:23
... quella del morire è un vizio che l'uomo non perderà mai ( almeno credo ) anche se è l'unico che teme veramente.. bisognerà farci il callo..