Tutti gli eroi della Guerra 1915-18: il secondo volume del Gazzettino

PER APPROFONDIRE: eroi, gazzettino, grande guerra, libro
Gli eroi del 15-18: il secondo volume con il Gazzettino
Eccoci al secondo volume della collana La Grande Guerra: eroi e battaglie grazie al progetto de Il Gazzettino. Domani, al costo di 5.90 euro più il prezzo del nostro quotidiano, sarà possibile acquistare in edicola il volume Gli eroi del 15-18 a cura di Silvia Bevilacqua e Maria Cavasin stampato per i tipi di De Bastiani Editore. In questo secondo volume si analizzano le imprese e i personaggi che hanno scritto una storia gloriosa. Si tratta quasi di un vero e proprio vademecum alla scoperta degli eroi e dei protagonisti di quel tempo. Un percorso che unisce gli eroi dell'irredentismo (Cesare Battisti, Fabio Filzi e Damiano Chiesa) con i comandanti che, nel bene e nel male, sono passati alla storia (Luigi Cadorna, Armando Diaz ed Emanuele Filiberto di Savoia-Aosta). Ma non solo. Nella ricerca di Bevilacqua e Cavasin si fa luce anche sulle figure degli eroici reggimenti del tempo: la gloriosa Brigata Sassari, quelli della Toscana, e la Brigata di Cavalleria. 

PER MARE E PER ARIA Dopo l'eroismo degli ufficiali e collettivo, il libro si addentra nei protagonisti di quelle giornate tragiche, ma che, con le loro gesta hanno senz'altro risollevato il morale delle truppe. Ed ecco, quindi, sfilare le operazioni della Regia Marina; le gesta di Nazario Sauro e quelle di Luigi Rizzo. Nei cieli infuocati, il libro ci tiene a ricordare tre grandi: Francesco Baracca. Giannino Ancillotto e il Vate, lo scrittore Gabriele D'Annunzio. 
SUL PIAVE E SUI MONTI In questa carrellata di personaggi non poteva mancare chi si è distinto nei combattimenti a terra. Ed ecco sfilare ne ricordo gli eroi sul Carso (Decio Raggi, Enrico Toti, Aurelio Baruzzi); quelli sulle montagne trivenete come Antonio Cantore, Italo Lunelli, una donna come Maria Plozner Mentil e l'Arma del Genio sul Pasubio. Infine, ma non per ultimi, gli eroi sul Piave, il fronte per antonomasia più conosciuto della storia della Grande Guerra. Ed ecco quindi i capitoli dedicati a Ettore Viola, Carlo Ederle, Andrea Bafile, Giacomo Camillo De Carlo e Alessandro Tandura.
Infine una ricca bibliografia e una apparato iconografico e fotografico di prim'ordine arricchiscono il libro capace così di dare uno sguardo sugli eroi caduti per la Patria, alle volte dimenticati o ricordati solo in speciali occasioni come le celebrazioni legate all'Anniversario della Vittoria.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 18 Maggio 2018, 16:14






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tutti gli eroi della Guerra 1915-18: il secondo volume del Gazzettino
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-05-20 11:27:55
Rocordare e conoscere la storia è un dovere. ma non in senso trionfalista, va ricordato tutto:-650mila morti più di 1milione di feriti, un'intera generazione fino ai 17 anni (cavalieri di Vittorio Veneto) spazzata via. Senza retorica, senza trionfalismi, perchè le gnerazioni sappiano cosa vuol dire Europa, senza eroi, senza sacrari.
2018-05-19 14:15:10
Onore a questi uomini.