Gatto incastrato sotto un paraurti per 300 km: auto smontata per salvarlo

PER APPROFONDIRE: auto, gatto, incastrato, venezia
il gatto salvato

di Filippo De Gaspari

VENEZIA - Ha viaggiato da Firenze a Tessera, incastrato sotto il paraurti di un'auto di turisti francesi. Forse cercava riparto dalla cappa di caldo o è stato investito durante il tragitto. Ad accorgersi di lui, stanco e impaurito, è stata un'addetta al servizio noleggio vetture dell'aeroporto Marco Polo, che per liberarlo ha dovuto far smontare parte della carrozzeria dell'auto. Peppo, così lo hanno chiamato, è un bel micione di quattro chili ed è stato recuperato lunedì dai volontari dell'associazione Amici del Rifugio Mamma Rosa di Marano di Mira, che hanno subito lanciato un appello social per ritrovare la sua famiglia. 

Il tam tam mediatico ha attraversato mezzo stivale ed è arrivato proprio ai proprietari del micio, che giovedì hanno chiamato e sono saliti dalla Toscana fino a Venezia per riprenderselo e riportarselo a casa. Ora Peppo sta bene, ha qualche ustione procurata durante il viaggio per via della posizione che ha tenuto durante il lungo viaggio in autostrada ed era affamato e disidratato, ma si rimetterà presto in sesto. A salvarlo sono state soprattutto le migliaia di condivisioni in Facebook di un appello diffuso dagli stessi Amici di Mamma Rosa, la cui pagina è seguita da quasi 30 mila utenti. La ricerca di Peppo è arrivata così fino a Firenze, da dove il suo lungo viaggio è iniziato e ha raggiunto i proprietari che giovedì si sono messi in contatto con l'associazione per venire a riprenderselo. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 21 Luglio 2018, 09:07






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Gatto incastrato sotto un paraurti per 300 km: auto smontata per salvarlo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-07-21 21:56:42
Caro Peppo adesso un bel viaggetto te lo sei fatto ma per un bel po' basta eh!
2018-07-21 18:04:09
Nulla contro i gatti.. ma se fosse stato un clandestino..come tanti.. nascosto sotto un camion..con la campagna di odio in atto.. non avrebbe fatto notizia..
2018-07-21 11:12:26
Un grande complimento alla addetta che si è occupata del micione. Brava e grazie. Questa è la civiltà
2018-07-21 09:22:42
Vita difficile per i gatti nel frenetico mondo d'oggi, non solo per gli uomini.