Gabbiani aggressivi? «Con la raccolta differenziata il problema è stato risolto»

PER APPROFONDIRE: aggressivi, gabbiani, spazzatura, venezia
Gabbiani aggressivi? «Con la raccolta differenziata il problema è stato risolto»
VENEZIA - Venezia ha risolto il problema dei gabbiani affamati troppo aggressivi nei confronti degli abitanti e dei turisti grazie alla raccolta dei rifiuti "porta a porta". Lo annuncia l'assessore all'ambiente Massimiliano De Martin che stamane ha effettuato un sopralluogo nel sestiere di Cannaregio. Il capoluogo lagunare a tre anni dall'introduzione del sistema misto di raccolta differenziata porta a porta e con auto-conferimento, spiega Martin, è più pulita e ha centrato l'obiettivo di eliminare il problema dei gabbiani.

VE LO RICORDATE? Furto con destrezza a Venezia: il gabbiano ruba il panino alla turista /GUARDA

«Questo - dice l'assessore - sicuramente grazie a Veritas, ma anche ai cittadini che hanno risposto positivamente». Dal 2013 al 2018 c'è stato un incremento della differenziata pari al 13% e grazie alla raccolta porta a porta è aumentata la qualità del rifiuto recuperato.

«Quella della differenziata - rileva - è una storia che parte a Venezia dagli anni '80, ben prima che venissero introdotti gli obblighi di legge. Grazie allo standard raggiunto, riusciamo oggi a sperimentare nuove metodologie di raccolta per migliorarci ancora». Martin ammette che «certamente ci sono gli extracosti dovuti alla peculiarità della città, dove il servizio viene erogato per lo più 'a manò, e al turismo», ma l'invito agli ospiti «è quello di comportarsi come a casa propria». «Siamo convinti che dare il buon esempio, facendo cioè trovare una città pulita - conclude - serva ad incentivare comportamenti virtuosi anche da parte loro».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 1 Febbraio 2019, 13:11






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Gabbiani aggressivi? «Con la raccolta differenziata il problema è stato risolto»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2019-02-02 07:40:14
e pensare che quando ero un bambino I gabbiano si alzavano in volo quando ci vedeva a 20 metri di distanza. Per non parlare delle pantegane che se la davano a gambe perche' incrociarci significava pena di morte per loro. Eravamo bravi con le fionde all'epoca
2019-02-01 21:01:49
mi consenta, l'assessore: e' stato risolto il problema dei sacchetti contenenti immondizia attaccati dai gabbiani, non quello dell'aggressivita' dei gabbiani (spinti dalla fame): faccia la prova, il nostro assessore, girando con un panino in bella vista per la Piazza...Piuttosto a Trieste ho osservato una regressione dei gabbiani "inurbati" sui tetti della citta', in favore di subentranti cornacchie: fosse confermato da rilevazioni condotte con criteri meno epidermici dei miei, significherebbe che Madre Natura ha trovato il modo di controllare i gabbiani, a costi molto ma molto inferiori a quelli del Comune...
2019-02-01 18:09:50
.... gabbiani, eroici rappresentanti di un mondo animale annichilito offeso e vilipeso.. ben venga la rivolta e la lotta ..
2019-02-01 15:53:59
quando vado a venesia con i me fioi non dimentico mai el sacchetto de paTatine per i kokay. me fioi se diverte da mati e i kokay ancha. i KOKAY I se teefona parfin, 2 minuti e ne gavemo na nuvoea sora a testa. BELLO. IL POSTO MIGLIORE ALLA MARITTIMA di fronte el stucchi.
2019-02-01 15:10:18
Purché l'assessore non prova a farsi una passeggiata in Riva dei Schiavoni con un panino in bella vista?