Finti carabinieri in borghese minacciano e rapinano due studenti

PER APPROFONDIRE: finti carabinieri, fossalta, rapina, studenti
Finti carabinieri in borghese minacciano e rapinano due studenti
FOSSALTA DI PIAVE - Si fingono carabinieri, rubano portafogli e minacciano gli studenti di un istituto, ma vengono poi smascherati e arrestati dai veri militari, informati dai ragazzi e dai docenti. L'episodio è avvenuto ieri nella sede distaccata dell'istituto Scarpa a Fossalta di Piave.

Qui due uomini, fingendosi carabinieri in borghese in servizio antidroga, hanno controllato e perquisito due ragazzini di 15 anni durante la pausa tra una lezione e l'altra. La perquisizione si è trasformata in rapina quando i due hanno sottratto dagli zaini degli studenti denaro, sostenendo fosse provento di spaccio. In seguito hanno intimato alle vittime di tornare nel pomeriggio per consegnare i cellulari con la scusa di verificare se fossero stati rubati, minacciando di portarli "in caserma".

Gli studenti hanno raccontato tutto alla vicepreside dell'istituto, che stava giusto incontrando il Comandante della Stazione di Noventa di Piave per un vero servizio antidroga, programmato per la mattina del giorno dopo, presso la sede. A quel punto sono intervenuti i militari della Compagnia di San Donà di Piave, che hanno concordato con le famiglie dei due ragazzini una "trappola" per i malviventi. Nel centro di San Donà hanno dapprima una giovane di 19 anni, B.C., che fungeva da «palo» e quindi B.R. 21 anni, marito della donna, e G.A. 54 anni, arrestati per sostituzione di persona, rapina e tentata estorsione e posti ai domiciliari.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 20 Settembre 2018, 15:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Finti carabinieri in borghese minacciano e rapinano due studenti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2018-09-21 20:37:37
Pronto a scommettere di dove sono i due ragazzotti, dove c’è un “nobile” tradizione...
2018-09-21 13:32:53
Giorni fa, riflettendo sull'impiego a Conegliano di vigili urbani in borghese, ho posto proprio il seguente quesito: se a uno viene fatto cenno di fermarsi da parte di due o piu' tizi in borghese a bordo strada cosa si fa... si frena o si accelera??? Il rischio di innescare equivoci e reazioni di autodifesa conseguenti all'impiego di personale in borghese e' elevatissimo, a mio parere. Talmente alto da chiedermi se sia legittimo, per i corpi di polizia minori e locali, l'agire in autonomia senza divisa.
2018-09-21 12:53:44
Subito pubblicare foto segnaletica nome e cognome! Così almeno il privato cittadino si può tutelare e questi signori resteranno marchiati a fuoco! La privacy i delinquenti non la meritano!
2018-09-21 17:44:01
Mi domando il vero motivo per cui alcuni giornali non pubblicano mai nome e cognome dei malviventi.
2018-09-21 12:14:43
Finchè mettiamo ai domiciliari sta gentaglia... dove volete che andiamo?