Mercoledì 8 Agosto 2018, 23:27

Le Ferrovie pagano la pulizia degli archi del Ponte della Libertà

Le Ferrovie pagano la pulizia ​degli archi del Ponte della Libertà

di Elisio Trevisan

 Ora è certo che i 222 archi del ponte della Libertà, prima o poi, verranno liberati dalle barriere di detriti e colonie di ostriche che li ostruiscono e hanno trasformato il ponte in una gigantesca diga che divide a metà la laguna. Le Ferrovie dello Stato hanno infatti risposto ai consiglieri del Gruppo Misto in Comune di Venezia, Renzo Scarpa e Ottavio Serena, che procederanno «per fasi successive, sin dal prossimo anno, interessando alcune arcate per volta secondo una programmazione basata sule effettive priorità manutentive».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Le Ferrovie pagano la pulizia degli archi del Ponte della Libertà
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-08-09 15:41:44
Brave le FS.
2018-08-09 15:20:04
tanto per puntualizzare, il gruppo misto non c'entra per nulla, gli interventi sono opera e merito esclusivo dei Consiglieri comunali Renzo Scarpa e Ottavio Serena. E cerchiamo di evitare (anche ad altri livelli) la solita penosa corsa al "come SIAMO stati bravi" di altri personaggi !