L'eroina "gialla": i più a rischio sono i ragazzini alla prima volta

PER APPROFONDIRE: droga, eroina, eroina gialla, mestre, spaccio
L'eroina "gialla": i più a rischio sono i ragazzini alla prima volta

di Maurizio Dianese

MESTRE - Tra via Sernaglia, via Cappuccina, via Piave e via Fogazzaro gli spacciatori sono quasi raddoppiati. Lo stesso succede nella zona di via Monte San Michele. Del resto la domanda è in crescita esponenziale dal momento che in tutto il Nordest è circolata la voce che a Mestre si trova l'eroina più buona del mondo. Roba non tagliata, talmente buona che basta una dose al giorno, per stare bene. «Prima, con quella dei tunisini, mi dovevo fare anche quattro, cinque volte», confessa un tossicomane. E così ogni sera poco dopo le cinque, nella zona della stazione arrivano trevigiani e bellunesi, sandonatesi e caorlotti, ma anche ragazzi della Riviera del Brenta e qualche friulano. Il problema è che l'eroina gialla ha attirato a Mestre tanti sprovveduti e cioè ragazzini che spesso sono alla loro prima volta. Sono loro i più a rischio. Sono loro quelli che muoiono. Anche perché hanno a che fare con spacciatori altrettanto sprovveduti. I nigeriani, infatti, a diffrenza dei pusher tunisini, non si fanno e non hanno nemmeno i tester e cioè i tossicomani di vecchio corso che assaggiano le partite di eroina prima di immetterle sul mercato. E se non sei scafato al punto di assaggiare l'eroina tenendoti a portata di mano un amico pronto ad iniettarti una dose di naloxone, un antagonista dell'eroina, rischi di morire. Ci sono stati 9 morti in questi ultimi mesi, tutti per overdose di eroina...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 12 Novembre 2017, 10:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'eroina "gialla": i più a rischio sono i ragazzini alla prima volta
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-11-13 14:37:59
pena di morte per gli spacciatori, con buona pace della sorella del Cucchi!...
2017-11-13 07:57:50
Arrivano tutte queste risorse e non avendo lavoro, spacciano e rovinano la nostra gioventù. Quale futuro avranno i nostri figli.
2017-11-12 13:42:13
Quello che mi lascia perplesso è che si sa tutto, manca poco che si sappiano nomi e cognomi delle persone eppure tutto vien lasciato fare mah.
2017-11-12 12:15:59
Infatti certi pusher sono attesi con trepidazione,accolti come sciamani .