Mercoledì 10 Ottobre 2018, 10:42

Eroina, è una strage: 16 morti. Mercato in mano ad africani e albanesi

PER APPROFONDIRE: droga, eroina, mestre, spaccio
Eroina sequestrata a Marghera: 42 chili

di Davide Tamiello

MESTRE Non è finita. La lotta all'eroina continua a essere un punto fermo per le forze dell'ordine e del governo, e non è un caso. Il problema è reale e Vittorio Zappalorto, prefetto di Venezia, con i vertici di polizia, carabinieri e finanza, è stato chiaro: combattere lo spaccio è una priorità assoluta. Per questo sono stati disposti dei servizi ad hoc in tutte le zone più a rischio, dal rione Piave a Marghera. «Da più di due mesi - ha spiegato ieri, durante la presentazione dei nuovi ufficiali, il comandante provinciale dei carabinieri Claudio Lunardo - predisponiamo servizi appositi, con quindici uomini dedicati a pattuglie antidroga e antispaccio. Il mercato della droga non è stato sconfitto, è un problema reale. Per questo proseguiamo senza sosta nel contrasto sia con attività di prevenzione, sia con attività investigative. Indagini preziose di cui presto, mi auguro, potremo raccogliere i risultati». La striscia dei decessi, intanto, si allunga. Il numero ufficiale, stando ai carabinieri, è salito a 16 in un anno e mezzo. Dieci nel 2017, 6 nel 2018. Dall'aprile del 2017, quando esplose il caso dell'eroina gialla in città, è stato un boom continuo. Poi, per alcuni mesi, la quiete. Fino agli ultimi due decessi di questa settimana.

MERCATO VIVO Prima era la banda dei nigeriani ad avere il monopolio del mercato. Poi, dopo l'operazione del 10 luglio, la vendita si è frammentata. Da Mestre a Marghera, dall'area del rione Piave alle zone tra via Fratelli Bandiera e via Ulloa: un esercito di altri piccoli pusher hanno preso possesso della zona. I nigeriani ora sono una minoranza, prevalgono i maghrebini (tunisini e marocchini) ma si starebbe inserendo a forza nel mercato anche un nuovo gruppo, quello degli albanesi, ritenuti finora a un livello più alto dei venditori da strada.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Eroina, è una strage: 16 morti. Mercato in mano ad africani e albanesi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-10-11 09:04:35
Difficile combattere gli spacciatori finché continuiamo ad accoglierli.