Il procuratore: «Criminalità strutturata e penetrata nei settori economico e bancario»

PER APPROFONDIRE: blitz, cmorra, veneto
Il procuratore: «Criminalità strutturata e penetrata nei settori economico e bancario»
Cinquanta misure cautelari e 9 obblighi di dimora, più il sequestro di 10 milioni di euro. Non solo, fra gli arrestati illustri c'è anche il sindaco di Eraclea. Quello della mattina del 19 febbraio è stato un colpo duro delle forze dell'ordine alla camorra in Veneto, Ma l'operazione deve far riflettere sui rischi delle infiltrazioni mafiose a Nordest, un pericolo tutt'altro che lontano, come sottolinea il procuratore capo di Venezia Bruno Cherchi, illustrando il blitz: «Questa operazione per la prima volta ha accertato la presenza della criminalità organizzata strutturata nel territorio veneto, profondamente penetrata nei settori economico e bancario. Questi sono aspetti - ha aggiunto - che devono far riflettere tutti noi ma anche la comunità veneta e del Nordest, sui pericoli che a questo punto sono fatti accertati, per evitare che anche queste regioni diventino sede stabile della criminalità organizzata».
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 19 Febbraio 2019, 13:19






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il procuratore: «Criminalità strutturata e penetrata nei settori economico e bancario»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-02-19 14:07:54
Quando si parla di "veneto" cosa si intende? La Regione istituita nel 1970?