Brescia, trovato morto un escursionista veneziano disperso

PER APPROFONDIRE: brescia, enrico usai, escursionista, morto
Enrico Usai
BRESCIA - È stato trovato stamattina il cadavere di Enrico Usai, escursionista di 46 anni di Venezia disperso da sabato nella zona di Punta Almana, sopra Sale Marasino, nel Bresciano. Dopo avere perlustrato i luoghi in cui si presumeva potesse essersi diretto, sono state rilevate alcune tracce del suo passaggio in prossimità di un canale molto ripido.

Mentre le squadre territoriali della V Delegazione Bresciana, in collaborazione con il SAGF - Soccorso alpino Guardia di Finanza, si stavano avvicinando, l'elicottero ha individuato il corpo dall'alto. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, l'uomo è scivolato lungo il pendio sull'erba ghiacciata ed è caduto per una ventina di metri da un roccione. I traumi riportati hanno provocato la morte. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 6 Dicembre 2017, 12:39






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Brescia, trovato morto un escursionista veneziano disperso
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-12-06 14:53:23
Erba ghiacciata,ricorda purtroppo molti incidenti per stessa causa accaduti l'anno scorso.Bisognerebbe mettere nelle possibilita' trovarli..da ottobre in poi , e munirsi di consegnuenza di attrezzi per scarpone.
2017-12-07 11:29:35
In pianura fa freddo ma in montagna lo zero termico e' attorno ai 2000 metri e splende il sole: cio' significa che di giorno l'acqua sgela e di notte ghiaccia. Il la crosta di ghiaccio si forma SOTTO l'erba e non e' visibile: io spiego cosi i molti incidenti cui accenna. Ci sono cascato anch'io ed ho avuto la fortuna di trovarmi su un pendio cespuglioso.