Martedì 15 Gennaio 2019, 10:00

«Mi faccio rubare i quadri: li appendo in città e subito qualcuno se li prende»

PER APPROFONDIRE: arte
«Mi faccio rubare i quadri: li appendo in città e subito qualcuno se li prende»
PADOVA - Le sue opere vanno letteralmente a ruba. Anzi è lui che fa di tutto perché vengano rubate. Simone Berno ha un concetto dell'arte molto libero, a disposizione di tutti. Ha rinunciato ad esporre nelle gallerie, molto meglio le pareti dei monumenti delle città. Ha cominciato a Padova, sua città natale, ma ormai le sue opere sono (o meglio sono state per poche ore) esposte in molte città del mondo. Niente percentuale al gallerista, niente problemi di sicurezza: il quadro si aggancia dove capita e chi vuole lo prende e se lo porta a casa. «Ormai i miei lavori resistono pochissimo - racconta Simone nel suo studio a Padova in zona Arcella - appendo i quadri e presto qualcuno se li prende. Mi costa molto meno che una campagna di marketing, mi faccio conoscere con il passaparola».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Mi faccio rubare i quadri: li appendo in città e subito qualcuno se li prende»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2019-01-17 12:07:00
@TonySugaman...la mediocrità è come la bellezza, sta negli occhi di chi guarda. sb
2019-01-16 20:15:07
quadri di cittadinanza?!...
2019-01-16 19:35:22
Così facendo regala anche la cornice, contento lui,,,,
2019-01-15 19:19:43
Quando uno è un pittore mediocre, dovrà pure trovare il modo di far avere i propri quadri a qualcuno (che mai ne avrebbe comprato uno) e farsi pubblicità gratuita, no?
2019-01-17 12:10:28
La mediocrità e come la bellezza, sta negli occhi di chi guarda.