Quella curva a 90 all'ora in sella alla Harley: così è morto Enrico

Quella curva a 90 all'ora in sella  ​alla Harley: così è morto Enrico

di Bruno Cera

MESTRE - Stupore e cordoglio in tutta l'area di Mestre per la morte di Enrico Marafatto, noto architetto di Favaro, deceduto domenica in un incidente stradale in California dove si trovava per festeggiare con un viaggio in moto i suoi 50 anni. Nella notte è stata informata la moglie del professionista (la coppia ha tre figli), Elisabetta Scattolin, 44 anni, piombata nella disperazione. Ieri la dinamica dell'incidente è stata precisata meglio dalle autorità e dagli organi d'informazione locali. Il bilancio poteva essere ancor più grave: oltre alla vittima italiana vi sono quattro feriti.

LA DINAMICA
Marafatto era partito per gli Stati Uniti con alcuni amici per festeggiare, come detto, il traguardo del mezzo secolo. Un raid a lungo sognato e programmato, che purtroppo gli è stato fatale. Il gruppo stava risalendo la Highway n.1 della California, che unisce Los Angeles a San Francisco, costeggiando l'oceano Pacifico, una delle strade più belle del continente americano, tra boschi, scogliere, insenature e ponti, mèta prediletta dei motociclisti. La comitiva si trovava a Lomboc, contea di Santa Barbara, circa 250 chilometri a nord-ovest di Los Angeles. Secondo quanto riferito dall'ufficio dello sceriffo della contea, Marafatto stava pilotando una Harley Davidson; alle 14.30, mentre procedeva a una velocità di circa 90 km/h, affrontando una curva, ha invaso la corsia opposta, scontrandosi con una Ford Explorer sul quale viaggiavano una coppia di sessantenni della zona con nei sedili posteriori due ragazze di 14 e 15 anni. A causa dell'urto, che ha distrutto la parte anteriore del suv, Marafatto è stato sbalzato di vari metri. I compagni hanno subito cercato di soccorrerlo ma il professionista è morto praticamente sul colpo...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 25 Aprile 2018, 14:25






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Quella curva a 90 all'ora in sella alla Harley: così è morto Enrico
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-04-26 09:05:54
Pace all'anima del motociclista, ma fare una curva con l'Harley è come fare una scalata al Monte Bianco con le "papusse"...
2018-04-26 14:04:01
Quelle moto sono nate la' e non e' che gli USA abbiano solo strade dritte...! Piuttosto da chiedersi se la vittima avesse familiarita' con quel marchio.
2018-04-25 16:24:20
Le Harley sono belle moto da vedere, ricche di fascino, ma non facili da guidare (tecnicamente sono dei reperti archeologici, pesantissime, vibrano molto, poco maneggevoli ecc.)...
2018-04-25 16:12:41
Quella e' un'autostrada sui generis, con limiti anche di 20 miglia/h
2018-04-25 15:39:05
"ha invaso la corsia opposta". Non occorre dire altro.