Domenica 7 Ottobre 2018, 15:09

La storica bottega chiude alla vigilia dei 100 anni: «Nessuno vuole proseguire l'attività...»

PER APPROFONDIRE: anna furlanetto, bottega, tessuti, udine
Anna Furlanetto

di Camilla De Mori

UDINE Alla vigilia del secolo di vita, chiude per sempre lo storico negozio di tessuti Furlanetto di via Cavour, nel cuore del centro storico udinese. Anna Furlanetto, che ha retto sinora le redini dell'attività di famiglia, avviata dal nonno Furio nel 1919 e poi gestita dal padre Angelo assieme allo zio Carlo, ha deciso di dire basta. Le serrande si abbasseranno definitivamente alla viglia di Natale. Una scelta a lungo meditata. La decisione finale è arrivata «quest'estate». E fuori dal negozio è comparso il fatidico cartello svendita totale. «Non c'era nessuno che potesse proseguire nell'attività - spiega Anna Furlanetto, che da dodici anni gestisce da sola il negozio -. E poi il commercio è una battaglia ormai. Tanta burocrazia, tante difficoltà. O uno lo fa per vocazione o sennò è difficile. Quando vedo dei giovani che aprono un negozio dico coraggiosi». E si spiega meglio: «I tempi sono cambiati. L'orario è pesante, il lavoro anche. E io non sono più giovanissima, ho 67 anni. Ma se sto male devo venire lo stesso, oppure devo tenere chiuso... Ormai sono stanca». Sulla decisione non hanno pesato, assicura, né pedonalizzazioni né ztl varie.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La storica bottega chiude alla vigilia dei 100 anni: «Nessuno vuole proseguire l'attività...»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-10-08 10:06:08
Purtroppo fare impresa in italia si sta rivelando sempre più una follia.
2018-10-08 09:04:40
non è la prima , non sarà l'ultima; tutto gioca contro le piccole attività... la burocrazia, creata da chi non sa niente del lavoro che sta regolando, probabilmente è la causa principale della disfatta ...;con la chiusura delle piccole attività, spesso, se ne va anche un pezzo di tradizione .... e poi ci si chiede perchè i centri storici si svuotano. Le cose non succedono per caso
2018-10-07 21:10:07
questa ha chiuso perchè a 67 anni si merita la pensione. se poi ha pagato i contributi oppure si è messa il gruzzolo da parte sono affari suoi. e non è vero che i negozi di tessuti non vanno, se volete vi posso dare almeno un paio di nomi e vi assicuro che farete la fila.
2018-10-08 10:09:46
Magari avessimo potuto mettere da parte i soldi dei contributi, con una bella assicurazione sicuramente guadegnerei molto più denaro di quello che mi da lo stato. Tanti anni di lavoro e alla fin fine prendo qualche cosa in più di quella che sarà la pensione minima....