Uccise la fidanzata: adesso il killer è tornato a casa col braccialetto elettronico

Uccise la fidanzata: adesso il killer  è a casa col braccialetto elettronico

di Paola Treppo

MUZZANA DEL TURGNANO (Udine) - È stato scarcerato questa mattina di martedì 26 settembre, dal carcere di Pordenone dove era rinchiuso, Francesco Mazzega, 36 anni, detenuto dal giorno del suo arresto per l'omicidio della giovane fidanzata Nadia Orlando di Dignano, avvenuto lo scorso agosto.

Alle 9.30 i carabinieri della stazione di Palazzolo del Friuli, insieme alla polizia penitenziaria, lo hanno accompagnato nella casa dei genitori, a Muzzana del Turgnano, dove resterà agli arresti domicialiari. I tecnici della Telecom sono intervenuti per l'attivazione del braccialetto elettronico che permetterà di controllare a distanza la posizione di Mazzega. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 26 Settembre 2017, 13:29






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Uccise la fidanzata: adesso il killer è tornato a casa col braccialetto elettronico
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 53 commenti presenti
2017-09-27 10:12:39
Senza una spiegazione sul PERCHE' e andato ai domiciliari, rende difficile commentare.
2017-09-27 16:28:36
Leggendo altre cronache la detenzione in carcere lo esponeva al rischio di suicidio ... Come detto, tanto Abele e' morto, preoccupiamoci di Caino.
2017-09-28 11:24:31
Penso esattamente l'opposto, a parte i fratelli.
2017-09-27 09:08:16
Trascrivo, a beneficio di tutti, l'art. 27 della Costituzione della Repubblica Italiana, che tutti hanno "difeso" lo scorso 4 dicembre, ma pochi evidentemente conoscono: Art. 27. La responsabilità penale è personale. L’imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva. Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato. Non è ammessa la pena di morte.
2017-09-27 12:48:03
sarebbe da cambiare questo articolo e rendere possibile la pena di morte per chi ammazza una povera donna volontariamente. io non proverei nessuna pena. forse solo così in Italia calerebbero i femminicidi.