Tappezzerie cinesi ed evasione fiscale: sequestro di 1,4 milioni e 12 indagati

Ditte "apri e chiudi" di nullatenenti  Sequestro di 1.4 milioni, 12 indagati
UDINE - Redditi sottratti a tassazione per 24 milioni di euro, imposte non versate per 1,1 milione di euro, Iva dovuta per 3,1 milioni di euro e 12 persone indagate. È il risultato dell'operazione "Magic Box" condotta dalla Guardia di Finanza di Cividale del Friuli, su delega della Procura della Repubblica di Udine, che si è chiusa con l'esecuzione di un sequestro preventivo di beni per oltre 1,4 milioni nei confronti di 10 tappezzerie di imprenditori cinesi, operanti nel Distretto Industriale del cosiddetto "Triangolo della sedia", in particolare a San Giovanni al Natisone e Manzano (Udine).

Le indagini, durate circa un anno, hanno consentito di rilevare che le imprese coinvolte erano inserite in uno schema evasivo perpetrato mediante la sistematica omissione del versamento delle imposte sui redditi e dell'Iva, attraverso la creazione di imprese «apri e chiudi» intestate a prestanome nullatenenti e che hanno permesso, nel tempo, l'evasione delle imposte e la prosecuzione dell'attività con nuovi soggetti economici.

Sulla base degli elementi raccolti, la Procura ha chiesto e ottenuto dal Gip del Tribunale di Udine che fossero emessi 3 provvedimenti di sequestro preventivo per un importo complessivo pari alla cifra delle imposte evase, cioè di 2,8 milioni di euro, eseguiti su disponibilità liquide, unità immobiliari e beni mobili di valore. Tra i sequestri effettuati risultano anche due unità immobiliari, un'auto, numerosi beni strumentali e disponibilità finanziarie depositate in istituti di credito e crediti commerciali per un valore complessivo di 1,430 milioni di euro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 18 Gennaio 2019, 11:12






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tappezzerie cinesi ed evasione fiscale: sequestro di 1,4 milioni e 12 indagati
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2019-01-19 14:10:22
Bella notiziona e un encomio alla GdF! E qui si che dico anche io LA PACCHIA E' FINITA per chi offende oltre alla normativa fiscale anche il primo articolo della Costituzione Italiana!
2019-01-18 16:37:22
Hanno pure lo Shogun, il capo de li capi...il Papa.Le tasse sotto forma di pizzo se le cucca con versamenti Italia-estero.
2019-01-18 15:15:09
Son così molte ditte ( molti stranieri li aprono a nome di parenti entrati in Italia solo per aprir la partita Iva ) aprono e chiudono entro i 20mesi così facendo eludono i controlli fiscali non pagano tasse ne inps/inail e rientrano in patria .. i parenti/amici che vi lavoravano ora percepiscono pure la disoccupazione.
2019-01-18 14:34:20
andare anche a Prato a vedere come stà la situazione no?'
2019-01-20 18:58:51
Si certo. Il Tour Operator offre un pacchetto completo che da San Daniele transita a Parma e arriva fino a Prato. Per tutti in omaggio ci sono 1,4 milioni di prosciutti contraffatti che ha già prodotto un "evaso" di 80 milioni di euro tra il 2014 e il 2016.