Immersione costosa: 1000 euro di ​multa e sequestro dell'attrezzatura

PER APPROFONDIRE: guardia costiera, monfalcone, multe, pesca, sub
Immersione costosa: 1000 euro di ​multa e sequestro dell'attrezzatura

di Paola Treppo

MONFALCONE (Gorizia) - Sub in immersione senza il galleggiante previsto per legge: scatta la multa di 1000 euro oltre al sequestro di quello che aveva pescato fino a quel momento e di tutte le attrezzature che aveva con sé per la pesca sportiva. Finisce male, insomma, l'immersione di uomo che è stato pizzicato dalla guardia costiera di Monfalcone. Il sub avrebbe dovuto segnalare la sua presenza, a tutela di sé stesso e degli altri, con un galleggiante montante una bandiera rossa con una banda diagonale bianca visibile a una distanza di almeno 200 metri. La sanzione amministrativa è stata comminata nella mattinata di giovedì 21 settembre, nelle acque del Monfalconese. 

​Nella notte della stessa giornata, poi, gli uomini della guardia costiera, durante un controllo con la motovedetta Cp564, hanno individuato un pescatore sportivo che pescava con la canna all'interno del porto di Monfalcone, in violazione della normativa: pescare in quel punto è vietato ed è pericoloso per sé stessi e per chi naviga. Per il pescatore "distratto" una multa di 172 euro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 23 Settembre 2017, 11:45






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Immersione costosa: 1000 euro di ​multa e sequestro dell'attrezzatura
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-09-23 17:32:59
Da ex pescatore subacqueo...corretta la sanzione anche se forse eccessiva... ma ora mi aspetto uguale solerzia a punire i vari motoscafisti che se ne fregano della boa di segnalazione dei sub e delle distanze dalla costa...
2017-09-23 15:47:31
C'e' da essere davvero soddisfatti ad avere una Guardia Costiera che vigila con questo zelo sulle nostre coste. Un sub senza pallone (che, per altro rischiava di essere investito da un motoscafo di passaggio) e un pescatore a canna all'interno del porto (che chissa' cosa abboccava). Poi se sfuggono alcune migliaia di clandestini (e magari qualche terrorista diretto in Gran Bretagna) pazienza. italia
2017-09-23 22:11:40
Sono proprio d'accordo con te, questa è' sempre stata una caratteristica dell'Italia. Precisi fino alla pignoleria con le minuzie, ciechi di fronte ai problemi quando diventano seri.
2017-09-24 05:20:40
Se prendono tutti i pescatori a canna che pescano all'interno del porto potrebbero risanare il debito pubblico........ Le solite regole più o meno giuste fatte rispettare a caso o a regione
2017-09-23 15:18:15
gli importi delle multe sono eccessivi e spropositati rispetto alla mancanza.