Scomunica contro le gonne corte, replica della giovane al prete: «Lei offende tutte le donne»

da YouTg.net
RESIA - La replica piccata al parroco è affidata ai social: «Caro don Alberto, queste gambe me le ha donate il suo Dio, e il Dio di cui mi hanno tanto raccontato sono certa che non si sentirebbe offeso a vedere mezzo ginocchio scoperto da una gonna».

È lo sfogo di una delle ragazze protagoniste dell'«anatema» lanciato da don Alberto Zanier, vicario parrocchiale a Resia (Udine), che in alcuni volantini distribuiti tra i fedeli della Val Resia, aveva richiamato all'ordine alcune giovani per il loro abbigliamento definito una «grave mancanza di rispetto» «verso il corpo della donna».

«Non mi sento offesa per la critica - prosegue la giovane che ha postato lo sfogo su Facebook - anche se, nella foto, non vedo queste cosce scandalose tanto chiacchierate. Mi sono offesa perché sono stata incolpata di essere donna. Sono stata umiliata insieme alle mie compagne, alle loro mamme e alla mia mamma di fronte a tutta la comunità. perché se gli uomini si eccitano, se commettono violenze o addirittura omicidi è colpa nostra e delle nostre gambe».


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 9 Gennaio 2019, 15:44






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Scomunica contro le gonne corte, replica della giovane al prete: «Lei offende tutte le donne»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 86 commenti presenti
2019-01-13 12:41:54
"Chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore.", Vangelo di Matteo 5,28
2019-01-15 08:10:29
questi aforismi erano validi in tempi dove la donna era prorpietà del marito (e prima del padre: pertanto l'adulterio non era tradimento ma furto di beni di proprietà del marito. Ecco il perchè di quelle norme religiose ma anche civili. L'adulterio si scontava con la lapidazione. Ora l'adulterio è un atto commesso da due individui adulti e rspnsabuili di quello che stannno facendo.
2019-01-18 16:36:07
Per Manuel : "un testo senza contesto è un pretesto" (a scrivere stupidaggini). Percio' La invito a leggere il capitolo, dove Gesu' giustamente non parla della "donna d'altri", come nella Legge di Mosè, ma di qualsiasi uomo e qualsiasi donna, tanto per far capire che un peccatore non è soltanto chi le fa, ma anche chi le pensa ! E dunque che siamo tutti nella stessa barca, non esiste nessun "senza peccato" che puo' permettersi di scagliare la prima pietra, ivi compreso quel prete che fa il moralista apparentemente "a posto" invece di fare il pastore.
2019-01-13 09:34:56
Da casa del Signore a casa chiusa, e' un attimo.
2019-01-10 20:43:56
SI tutto e' dono di dio , allora vai in chiesa in mutande ? ma cosa dici ? abbi rispetto per i fedeli credenti e civili .