«Le leggo il contatore»: attenzione, è una truffa, ecco come difendersi

PER APPROFONDIRE: cafc, consorzio acquedotto, truffa
«Le leggo il contatore»: attenzione, è una truffa, ecco come difendersi

di Paola Treppo

​UDINE e BASILIANO - «Le leggo il contatore» ed entrano in casa. Attenzione perché possono essere dei truffatori. Lo segnala lo stesso Cafc, il Consorzio Acquedotto Friuli Centrale, portando a esempio un caso molto recente di tentata truffa. Vediamo cosa è successo e come evitare il raggiro. 

Come agiscono 
Sabato scorso, 12 maggio, due falsi letturisti, un uomo e una donna con un falso tesserino di riconoscimento su cui compariva la scritta Cafc, hanno suonato al campanello della casa di D.S., a Basiliano, dicendo che c'era la necessità di entrare in casa per fare la lettura del contatore: a loro dire, la posizione dell'utente non era regolare. Per fortuna il cittadino si è rifiutato di aprire la porta e ha segnalato il fatto immediatamente a Cafc e alle forze dell'ordine.

Alla luce di quanto avvenuto, visto che le truffe ordite da personale che si spaccia come operatore per conto di vari Enti sono in crescita, i vertici di Cafc ribadiscono che l'azienda non invia mai il personale a eseguire verifiche interne alle abitazioni, a meno che queste non vengano espressamente richieste dall'utente. Ciò comunque non si svolge mai di sabato.

Cosa fare?
Il vademecum ribadito da Cafc per mettere al riparo gli utenti è chiaro: non capita mai che gli operatori entrino nelle case; le letture vengono fatte dalla ditta esterna che opera secondo un preciso programma documentabile anche da parte dei cittadini. Nel sito web di Cafc, infatti, si trova il piano settimanale delle letture aggiornato di settimana in settimana con le varie zone dove vengono fatte le letture stesse; gli utenti che hanno fornito il loro numero di cellulare, inoltre, registrandosi nel sito istituzionale, da tempo vengono allertati con un sms che comunica loro le letture.

Attivare il servizio sms
Cafc invita i cittadini a segnalare queste truffe sia all'azienda che alle forze dell'ordine, e a tutelarsi seguendo il protocollo. Chi non avesse ancora provveduto, può registrarsi al sito e indicare il proprio contatto telefonico. Si raccomanda di visionare sul sito i controlli delle letture settimanalmente.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 16 Maggio 2018, 14:29






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Le leggo il contatore»: attenzione, è una truffa, ecco come difendersi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-05-17 10:09:00
si dovrebbero (costruzioni nuove o ristrutturate) posizionare tutti i "contatori" all'esterno della abitazione, serve anche a intercettare a monte nel caso vi siano perdite di gas o spandimenti (tubi rotti per lavori o gelo) [anche staccare il servizio ai "portoghesi" o allacciati a sbafo]