Caccia al killer dei gatti: agisce di notte e decapita mici di pochi mesi

PER APPROFONDIRE: animali, decapitati, gatti, muzzana, uccisi
La gattina di tre mesi decapitata a Muzzana del Turgnano

di Paola Treppo

MUZZANA DEL TURGNANO (Udine) - Allarme a Muzzana del Turgnano un paese della Bassa Friulana dove, nell'arco di pochi giorni, due gattini sono stati trovati decapitati dai loro padroni. In un caso la padrona del micio, addolorata, sdegnata e amareggiata, ha postato su Facebook la foto della sua gattina di appena tre mesi prima che alla povera bestiola venisse tagliata la testa.

La donna fa un appello sul social mettendo in guardia tutta la comunità locale affinché chi possiede dei gatti li tenga in casa la notte. Pare, infatti, che chi li uccide agisca con il favore del buio. I due mici decapitati sono stati trovati nel giardino di casa di mattina, alle prime luci del giorno. Sempre a Muzzana diversi residenti non trovano più i loro animali. Si tratta sempre di gatti e non di cani. C'è adesso la volontà di creare un gruppo che stia all'erta rispetto alla presenza di persone sospette, per evitare che altri mici possano essere uccisi o scomparire nel nulla.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 21 Novembre 2017, 10:28






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Caccia al killer dei gatti: agisce di notte e decapita mici di pochi mesi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2017-11-22 08:56:42
Ci sono più matti che gente sana, in giro!...
2017-11-21 21:49:52
e perchè non se li tengono in casa? sicuri che non sia stato un incidente magari con un altro animale?
2017-11-24 11:29:27
Si comincia col dover tenere i gattini in casa e si arriva a girare con le mutande di amianto per preservare la propria "Virtù" .
2017-11-21 17:17:47
sembra che a Muzzana ci sia in semilibertà ben qualcuno che ha compiuto gesti più gravi
2017-11-21 13:38:33
Non è la prima volta che capita li nel nord-est, sempre detto, brutte zone....mah....via subito...ciao enrico.