Elezioni regionali: si voterà il 29 aprile dalle 7 alle 23

PER APPROFONDIRE: elezioni, fvg, panontin, regione, trieste
Elezioni regionali: si voterà il 29 aprile dalle 7 alle 23

di E.B.

TRIESTE - Le elezioni regionali e amministrative del Friuli Venezia si terranno domenica 29 aprile 2018. La data è stata indicata oggi alla Giunta regionale dall'assessore alle Autonomie locali, Paolo Panontin.  La decisione sarà formalizzata con una deliberazione entro il 28 febbraio. Contemporaneamente all'elezione del presidente della Regione e del 12/o Consiglio regionale saranno rinnovati gli organi di 19 Comuni e si celebreranno i referendum consultivi in materia di circoscrizioni comunali. Le operazioni di votazione si svolgeranno dalle ore 7 alle 23.  Lo Statuto speciale prevede che il numero dei consiglieri regionali sia determinato in ragione di uno ogni 25.000 abitanti o frazione superiori a 10.000, secondo i dati desunti dall'ultima rilevazione ufficiale dell'Istat.

L'Istituto di statistica, lo scorso 17 gennaio scorso, ha confermato che l'ultimo dato ufficiale disponibile è relativo all'anno 2016 (riferito al 31/12) ed è pari a 1.220.510 abitanti, compreso il comune di Sappada che come noto prenderà parte per la prima volta alle elezioni regionali 2018. Il prossimo Consiglio regionale sarà dunque composto, come l'attuale, da 49 consiglieri, di cui 47 eletti nelle cinque circoscrizioni elettorali in cui è suddiviso il territorio regionale, ai quali si aggiungono il candidato eletto presidente della Regione e il candidato presidente che ha ottenuto un numero di voti validi immediatamente inferiore.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 9 Febbraio 2018, 17:26






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Elezioni regionali: si voterà il 29 aprile dalle 7 alle 23
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-02-11 09:23:37
Aboliamo tutte le Regioni (ordinarie, autonome, speciali), senza SE e senza MA-Sezione euganea di Padova, per l'abolizione di tutte le Regioni, senza SE e senza MA.
2018-02-10 20:18:28
Costava troppo poco accorpare le regionale con le politiche vero. E così la scuola di mio figlio che ospita i seggi del mio paese osserverà l'ennesima giornata di chiusura. Ed io dovrò chiedere al mio datore di lavoro un ennesimo giorno di ferie. D'altronde la serracchiani non mi pare che sappia che cosa significhi gestire dei bambini in una famiglia in cui entrambi i genitori lavorano
2018-02-09 17:54:01
che pena la Serracchiani... sceglie il 29 per contare sulle vacanze, del ponte con il 1° Maggio, degli elettori di cdx! Meditate gente, meditate! Quella che doveva cambiare la politca e' invece la figura marcia dei vecchi metodi! Spero che venga tanta pioggio dal cielo azzurro!