Macchinari in Romania, protesta degli operai davanti all'azienda

PER APPROFONDIRE: buja, dm elektron, operai, protesta
Macchinari in Romania, protesta degli operai davanti all'azienda
BUJA (UDINE) - Momenti di tensione questa mattina alla Dm Elektron di Buja (Udine). Davanti allo stabilimento, dopo lo sciopero di venerdì, sta proseguendo un presidio di operai e sindacati per chiedere certezze sul futuro dell'azienda. Ad alimentare i loro timori, la decisione di trasferire alcuni macchinari in uno stabilimento in Romania. 

Questa mattina davanti alla fabbrica sono arrivate le forze dell'ordine. "Uno spiegamento di forze inspiegabile, visto il comportamento pacifico delle persone: un'azione di forze poco comprensibile. Erano più numerosi i poliziotti delle persone presenti in quel momento al presidio", sostiene Gianpaolo Roccasalva (Fiom Cgil). "Alcuni di noi si sono messi davanti ai camion perché non entrassero per portare via le macchine. I poliziotti in assetto antisommossa ci hanno spostato e sollevato di peso", gli fa eco Fabiano Venuti (Fim Cisl). Questa sera l'incontro con la Regione e la proprietà, convocato d'urgenza dall'assessore regionale Alessia Rosolen dopo l'incontro con i lavoratori dei giorni scorsi.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 10 Dicembre 2018, 13:32






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Macchinari in Romania, protesta degli operai davanti all'azienda
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 40 commenti presenti
2018-12-11 06:44:59
Ci bastonano ma poi ci fanno concorrenza con tassazioni ridottissime , i fratelloni EU.Persino i confinanti che poi ci sbolognano al di qua indigenti e vandali e delinquenti.
2018-12-10 22:48:20
Gillet gialli.
2018-12-10 19:41:43
Occhio alle festività natalizie. La Befana potrebbe portare (brutte) sorprese.....
2018-12-10 19:33:24
Legaioli senza memoria. Io li ricordo bene quando se la ridevano perché portavano le produzioni (venete) in Romania dicendo che li la manodopera costava molto meno e si guadagnavano un sacco di soldi. Sempre a quel tempo, venivo deriso dagli stessi legaioli di oggi, perché pensando al futuro dicevo loro: guardate tra qualche anno si prenderanno le nostre macchine, dopo aver appreso il lavoro, e ci lasceranno in braghe di tela! Toscanni- Toscani. Ad oggi, tutte le attività economiche intraprese dai leghisti sono fallite miseramente, Sarà un caso? E se la prendono con Prodi, poverini.
2018-12-10 20:59:23
Lei fa ancora distinguo tra "Legaoli" o non; "con Prodi" o contro Podri. Senza dimenticare che i SOLITI, che pagano le tasse IN Italia, pagano tra il 23 e il 43 percento AL MINIMO (contro le tasse in Irlanda del 12,5 percento ed in Romania del ca 24 percento).Nel "mercato della UE." Chiara la differenza? Oramai TUTTI sanno che non e' questione di dx,c,sx, ma solo di SOLDI, e quindi di EQUITA' (che NON esiste in Italia) E RESPONSABILITA'.