Problemi all’asfalto: autostrada A4 chiusa per lavori fino al primo pomeriggio

Cantieri per la terza corsia in A4 - Foto Simone Ferraro Agenzia Petrussi

di P. T.

SAN GIORGIO/LATISANA (Udine) - Cede l’asfalto e la autostrada A4 deve essere chiusa. Dopo un rapido sopralluogo fra Latisana e Palmanova, direzione Trieste, i tecnici di Autovie Venete hanno deciso di chiudere il tratto per procedere all’immediato rifacimento dell’asfalto vicino al cantiere nella giornata di oggi, martedì 24 aprile. Chiusi anche gli svincoli in entrata a Latisana e a San Giorgio di Nogaro in direzione Trieste. La riapertura è prevista per le prime ore del pomeriggio di oggi.

Nella costruzione di grandi opere, come la terza corsia della A4, soprattutto nei tratti dove il terreno presenta stratificazioni diverse e dove il flusso dei mezzi pesanti è particolarmente intenso, l’asfalto cede e si “ammalora”. Nell’area interessata, inoltre, i lavori si svolgono “in trincea” cioè sotto il piano campagna e in presenza della falda il che richiede una continua aspirazione di acqua.

Questo processo favorisce a volte il cedimento dell’asfalto. In questi casi l’intervento è immediato e, a volte, come oggi, richiede la chiusura del tratto autostradale dove il cedimento è più accentuato; è una questione di sicurezza, naturalmente; la sicurezza che viene prima di tutto.

Nel tratto della A4 dove attualmente sono aperti i cantieri, cioè tra Alvisopoli e il nodo di Palmanova, la sorveglianza è costante, proprio per prevenire situazioni di pericolo e per individuarle subito. Gli ausiliari in servizio, infatti, oltre a svolgere il loro compito di assistenza, vigilano anche sulle condizioni dell’asfalto e, al primo segnale, anche leggero, di fessurazione o di smottamento del terreno, avvertono i tecnici che effettuano un immediato sopralluogo e decidono le misure da adottare. 

+++ AGGIORNAMENTO +++
Riaperto, alle 18 e 15, il tratto autostradale della A4 compreso fra Latisana e Palmanova, in direzione Trieste, chiuso da questa mattina per consentire un intervento urgente di manutenzione del manto stradale in prossimità dei cantieri della terza corsia. Riaperti anche gli svincoli in entrata a Latisana e a San Giorgio in direzione Trieste. Le operazioni si sono protratte perché il raffreddamento dell’asfalto ha richiesto più tempo del previsto. Per far asciugare il manto stradale, a causa della temperatura elevata, è stato necessario bagnare a lungo il tratto dove è stato effettuato l’intervento. Aprire al traffico prima che il manto rifatto sia asciutto anche in profondità, avrebbe pregiudicato il risultato, rischiando di rovinare la stesa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 24 Aprile 2018, 10:01






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Problemi all’asfalto: autostrada A4 chiusa per lavori fino al primo pomeriggio
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-04-24 14:13:40
Perché solo in Italia succedono cedimenti? Francia ,Spagna Germania hanno terreni diversi oppure modalità di operare differenti? Attribuire a cause diverse rispetto alla cattiva esecuzione i problemi che giornalmente si presentano nella rete stradale italiana sono la rappresentazione di incapacità o disonestà. Ado
2018-04-24 10:17:06
.....ma le carotature geologiche dei luoghi....sono state fatte.....?
2018-04-24 10:10:17
Asfalto a freddo o a caldo detto anche "taccone", che dura poco...se non si va fino alla radice del problema.Ad Aquileia...ed altre zone...rienegono intatte le strade romane,solo la parte esterna e non il sottofondo massiccio.