Chi era Alice, trovata morta a 16 anni nei bagni della stazione di Udine

PER APPROFONDIRE: alcie bros, droga, overdose, udine
Alice, trovata morta a 16 anni. I genitori: «Non si drogava». Sotto choc l'amico che era con lei
Lei si chiamava Alice Bros e aveva 16 anni: è stata trovata senza vita due giorni fa in un bagno della stazione ferroviaria di Udine, forse per una overdose di eroina. Alice era originaria di Palmanova: i sanitari hanno tentato invano di rianimarla, e gli investigatori stanno indagando per chiarire bene quanto è accaduto alla ragazza.

IL CASO Muore nei bagni della stazione. «A 16 anni non può finire così»

Alice frequentava il liceo artistico Sello di Udine: a dare l’allarme, nel tardo pomeriggio di mercoledì, è stato un passante che ha visto il suo corpo riverso sul pavimento del bagno del binario 1 e ha chiamato subito la Polfer. Insieme a lei c’era un suo amico, in stato di choc: è stato lui a dare il numero del papà di Alice alla polizia, in lacrime. Il papà che era già in stazione perché la stava aspettando per portarla a casa.



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 5 Ottobre 2018, 15:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Chi era Alice, trovata morta a 16 anni nei bagni della stazione di Udine
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 22 commenti presenti
2018-10-07 12:13:48
Povera ragazza, chissa' quali fantasmi giravano per la sua mente. Solo 16 anni, un dolore immenso per i cuoi cari.
2018-10-06 16:53:35
Cerchiamo adesso di non farne un poema lungo un mese.
2018-10-06 15:22:43
Lo sanno, e sono informati del pericolo mortale della droga, ma sono esseri deboli dentro. E proprio qui che qualcuno, parenti amici e istituzioni ecc. dovrebbero aiutarli, ma pare che succede tutto al contrario, sono abbandonati a se stessi. Se vuoi vedere un amico scappare e abbandonarti, son proprio in quei momenti
2018-10-06 12:18:47
... non è morta in una lurida stazione. ma in una lurida società che fa apparire i fiori del male come i più belli.. in realtà lo sono. ma sra proprio qui l'inghippo.. les fleures du male e i poeti maledetti hanno attratto tanti giovani. tanti sono morti ed è proprio in quelle morti che si deve trarre l'insegnamento per vivere.. perchè la vita è comunque uno squarcio di luce nella tenebra che ci circonda immancabilmente ci fagociterà.. e comunque non darà il bis.. di lei rimarrà comunque il suo profumo, la sua traccia indelebile. il suo essere stata suo malgrado virgulto sfortunato di un bosco malato..
2018-10-06 01:01:44
Esistono, e sono finanziate, associazioni, come PROLIFE, antiaborto. Salviniiiiii, ma piuttosto che finanziare il Vaticano finanzia la polizia che eviti ste cose. Pochi errori, ma ben fatti, ed ecco che cambia il vento. Sòstieni fanatici, faifai