Violento temporale in Golfo: 18 persone
soccorse, anche una bimba di 2 anni

Bilancio del temporale a Trieste:  18 soccorsi, salvata bimba di 2 anni

di E.B.

TRIESTE - Sabato notte a causa di un violento temporale che si è abbattuto sul Golfo, il lavoro per la Guardia Costiera è stato particolarmente intenso per fronteggiare una serie di situazioni di emergenza spesso contemporanee tra loro. Positivo il bilancio conclusivo, che ha visto otto imbarcazioni soccorse, con diciotto persone a bordo, tra le quali una bambina di due anni; nessun ferito tra le persone salvate, mentre sono terminate solo poco prima di mezzogiorno le operazioni di recupero di un natante incagliato. Gli interventi delle motovedette della Guardia Costiera sono iniziati intorno alle undici di ieri, quando una barca a vela di sette metri è rimasta incagliata di fronte a Punta Sdobba; il personale della Capitaneria di Monfalcone, giunto rapidamente sul posto, è riuscito, dopo quasi un’ora di manovre, a liberarla e a scortarla fino all’ormeggio. Poco prima delle due di notte si è scatenato il forte temporale, accompagnato da venti che hanno raggiunto anche i 50 km all’ora, e la sala operativa della Capitaneria di Trieste ha iniziato una lunga serie di interventi che si sono conclusi solo in mattinata.

Tramite la stazione radiocostiera Trieste Radio sono giunte due contemporanee richieste di soccorso da parte di imbarcazioni in difficoltà al largo di Pirano e della costa dalmata. Alle due e un quarto, tramite numero di emergenza 1530, è arrivata la segnalazione di un natante da diporto in difficoltà, con due persone a bordo, nei pressi di Duino. E' partita la motovedetta CP 822, che veniva però dirottata dopo pochi minuti su Muggia, per la segnalazione di un’altra imbarcazione in pericolo vicino alla scogliera di Punta Sottile, con tre persone a bordo, tra cui una bambina di due anni. Nel frattempo il personale di guardia della Capitaneria di Trieste è dovuto intervenire da terra, lungo il molo IV, per prestare assistenza all’ormeggio ad un piccolo natante che andava pericolosamente alla deriva, dopo aver tentato inutilmente di rientrare al proprio ormeggio nel Canal Grande. A bordo una sola persona, incolume ma spaventata dalla forza delle onde che in quel momento avevano raggiunto la massima altezza. Sempre nella zona di Muggia gli ultimi interventi della notte, protrattisi fino alla prima mattinata di oggi. Prima un’imbarcazione a vela con due persone a bordo ha richiesto soccorso per essersi incagliata nei pressi di Porto San Bartolomeo; poi altri tre piccoli natanti, a causa della bassa marea, sono rimasti bloccati in zona Lazzaretto. Questi ultimi, non senza difficoltà, sono stati recuperati e riaccompagnati all’ormeggio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 9 Luglio 2017, 19:33






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Violento temporale in Golfo: 18 persone
soccorse, anche una bimba di 2 anni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-07-10 17:50:57
... accompagnato da venti che hanno raggiunto i 50 km/h ... giusto per andare con wind e kay surf !
2017-07-10 00:13:54
La notte ├Ę fatta per dormire o per amare. Non per andqr per mare senza guardare il meteo