Ubriaco blocca l'auto della Polizia con un coltello in mano

PER APPROFONDIRE: coltello, denuncia, lite, polizia locale, trieste
Ubriaco blocca l'auto della Polizia con un coltello in mano

di E.B.

TRIESTE -  Attimi di paura e tragedia sfiorata alcuni pomeriggi fa in via Ghega quando un uomo visibilmente alterato e con un coltello nella mano si è parato all'improvviso davanti a un veicolo della Polizia locale in transito intimandogli di fermarsi. L'uomo R.G. le sue iniziali di 31 anni e cittadino italiano ha fatto scendere gli agenti dal veicolo per farli entrare in un bar, per risolvere un diverbio, che lui stesso aveva avuto poco prima con un'altra persona, minacciando altrimenti di chiarire a modo suo la faccenda.  Gli agenti scesi dal mezzo e, avvisata contestualmente la Sala Operativa di quanto stava succedendo, sono riusciti a farlo desistere da intenti ben più gravi facendogli gettare subito l'arma a terra. In poco tempo sul posto è arrivato altro personale in ausilio, visto che l'altro protagonista della vicenda, un triestino del 1975, nel frattempo era uscito dal locale pubblico facendo così aumentare nuovamente la tensione tra i due. Calmati non senza difficoltà gli animi dei due contendenti gli operatori della Polizia locale hanno scortato R. G. al Nucleo di Polizia Giudiziaria in via Revoltella per le verifiche dove veniva denunciato all'autorità giudiziaria per porto abusivo d'arma e minaccia aggravata: ad entrambi è stata contestata l'ubriachezza manifesta. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 9 Agosto 2018, 10:44






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ubriaco blocca l'auto della Polizia con un coltello in mano
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-08-09 13:04:19
Ma Trieste non era quella tranquillissima città dove era normale che la polizia locale fosse disarmata?
2018-08-09 13:42:01
Come se di 'mbriaconi col coltello a TS ce ne fossero solo da quest'anno.Sempre esistiti.....poi magari ci scappa il morto con proiettile in testa a causa di un "tubo" troppo emotivo....già in quella città di gente morta misteriosamente nelle mani delle FFOO ce n'è più di una.....
2018-08-09 14:39:51
Certo, in tutta Italia ammazziamo decine di persone al giorno.
2018-08-10 09:53:29
si ma "venivano da fuori" es: "afghano" che si e' sparato un colpo in testa [da sé] dopo aver disarmato un poliziotto, o quel "anarchico" Pedro Grego [padovano] o quella che s'e' appesa Moldava o Ukraina?
2018-08-10 21:12:29
E con ciò?Sono figli di un Dio minore?