"Speriamo crepi", "Cambia mestiere": le offese choc a Nadia Toffa sui social

PER APPROFONDIRE: nadia toffa, offese
Solidarietà e affetto per la Toffa, ma anche cattiverie e offese. L'altra faccia della medaglia nella mobilitazione social per Nadia Toffa, vittima di un grave malore nel pomeriggio di oggi, è infatti un fiume di odio che si riversa su Facebook e Twitter fatto di battute (idiote ndr.), ironia fuori luogo e commenti choc, dove alla giornalista si arriva persino ad augurare di morire. Anche Stamina, omeopatia, la recente inchiesta sul Gran Sasso e alcuni dei controversi servizi delle Iene al centro delle parole di chi, per nulla colpito dalla notizia, sente il bisogno di offendere la giornalista in un momento tanto delicato. "Pippare troppo fa male", "non sarà stato per un gioco erotico?", "speriamo che quella merda di Nadia Toffa crepi", sono solo alcuni esempi di quelli che sembrano essere cinici troll da tastiera.







Ma non basta. Tra tanti post e tweet di dubbio gusto, c'è anche chi trova il tempo - spinto forse da una macabra goliardia - di modificare la pagina Wikipedia a lei dedicata, dandola per morta. O ancora chi, nella speranza forse di ottenere qualche like o 5 minuti di triste popolarità, su Facebook ha pensato bene di creare pagine dal nome "Rip Nadia Toffa" e "Addio Nadia Toffa". Pagine e post immediatamente segnalati da centinaia di utenti indignati, fortunatamente quasi tutti chiusi o rimossi poco più tardi.
 


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 2 Dicembre 2017, 20:27






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
"Speriamo crepi", "Cambia mestiere": le offese choc a Nadia Toffa sui social
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2017-12-03 19:18:57
Se chi augura la morte sapesse come si ritorcono contro certe invettive.... le augurerebbe sicuramente lunga vita ;)
2017-12-03 13:34:11
paga lo scotto nel denunciare il malaffare diffuso in italia, auguri di una pronta guarigione
2017-12-03 12:31:34
Avevo ipotizzato un TIA e credo sia quello,da quel poco che s'intuiva,anche considerando l'elitrasporto a Milano.magari per farla stare vicino a familiari ed amici,a Trieste hanno tutti i mezzi e le professionalità per gestire simili situazioni.per quanto riguarda gli haters ,stendiamo un velo pietoso,se sono coloro che negano l'HIV o si fanno infettare volontariamente o coloro che si fanno curare i tumori da santoni e fattucchiere,allora non mi meraviglio per niente.
2017-12-03 12:19:10
avrei scartato la notizia
2017-12-03 16:51:40
Te lo ha forse ordinato il medico di leggere la notizia? Ed io che ho sempre pensato che i lettori avessero ognuno la propria testa...