«Papà non informato»: il Tar annulla la bocciatura del figlio alle medie

PER APPROFONDIRE: alunno, gorizia, scuola, tar
«Papà non informato»: il Tar annulla  la bocciatura del figlio alle medie
TRIESTE - Il Tar annulla la bocciatura di un alunno di seconda media perché il padre non era stato informato dalla scuola dell'andamento scolastico negativo del figlio (e delle molte assenze), che ora può ottenere l'iscrizione alla terza media. Dell'andamento negativo del ragazzo sarebbe stata informata soltanto la madre in un contesto di separazione in atto tra i due coniugi.

Succede in Friuli Venezia Giulia dove il tribunale amministrativo ha accolto il ricorso presentato dal genitore  e ha annullato la bocciatura del figlio decisa lo scorso 13 giugno dall'Istituto comprensivo di Gorizia 1. La decisione dei giudici amministrativi - è stata già notificata alla scuola dal legale dell'uomo, l'avv. Alessandro Tudor che spiega. «A questo punto  se la scuola non dovesse eseguire la sentenza del Tar, presenterei un altro ricorso per la nomina di un commissario ad acta per l'esecuzione della sentenza e l'iscrizione del ragazzo alla terza media». 

Dopo la bocciatura, il ragazzo è stato iscritto e frequenta la seconda media in una scuola diversa, ma ora potrà iscriversi alla terza, secondo il Tar.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 18 Ottobre 2017, 11:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Papà non informato»: il Tar annulla la bocciatura del figlio alle medie
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 22 commenti presenti
2017-10-19 11:45:23
Paese delle banane.
2017-10-19 10:23:06
questa sarebbe la nuova scuola che si vorrebbe, con genitori he dovrebbero essere informati, ma de che??????
2017-10-19 07:04:39
Mio padre mi avrebbe dato 2 sberlotti, altro che ricorso al tar.. Come siamo messi..
2017-10-19 06:29:48
Spesso la scuola non e' al corrente delle situazioni famigliari.Se la separazione e' solo di fatto, oppure in atto ma non ancora giunta a definizione col tribunale...come fanno dirigenti e amministrazione e docenti a saperlo?Forse sanno qualcosa di piu' le collaboratrici scolastiche, se sono del posto. Se lo scolaro , al di fuori del recinto scolastico, viene accompagnato a casa da una persona, come si fa a sapere se e' coniuge, parente amante, amico dell'amante ? All'atto dell'iscrizione e del libretto scolastico si firma opzione per un indirizzo cui comunicare..ed in effetti la comunicazione era stata fatta alla madre, in questo caso.Era stato comunicato alla segreteria amministrativa che occorrevano due distinte comunicazioni ai due coniugi separandi o occorreva un indovinao?Personalmente farei ricorso statale , a ben vedere le carte e non le dichiarazioni di chi e' parte in causa.Ma forse costa meno soldi e impegno chiudere un occhio...poi in prima superiore anche, in seconda...alla maturita'.Ma chi volete che vada a mettersi in grane coi genitori, un dirigente scolastico( con nove o dieci scuole sparpagliate da amministrare?), magari ad un annetto dalla pensione?.Poi gli si sforano le percentuali di non promossied allora si sparge lavoce e i nuovi iscritti cambiano istituto, come in effetti e' avvenuto anche nel caso particolare.Vedremo adesso quanti supereranno il nuovo esame per dirigente scolastico ..sembra organizzato da un sadico.Piu' facile diventare Ministro.
2017-10-20 06:55:12
Agner non funziona proprio proprio così. In primissimo luogo, tanto perchè i xè ebeti, in prima media c'è la "prova d'entrata" dove viene assegnato quello che per noi si chiamava tema. Spiega chi sei, come ti vedi e come ti relazioni alla famiglia. E già un abbozzo di quadro lo hanno. Quando arrivano i documenti, i libretti ecc ecc, apertamente e senza troppi giri (giustamente) riferiscono " chi di voi avesse i genitori separati deve far firmare da entrambi il libretto e la comunicazione". Tale comunicazione indica che (stringo) entrambi devono darsi reciproco consenso a ritirare il figlio da scuola o devono comunicare per tempo se la scuola può effettuare un'unica comunicazione o ne desiderano una per genitore ecc ecc. Io penso (senza poterne essere certa) che la mancata comunicazione del rendimento scolastico del padre sia per un errore della scuola. Aggiungo però che, proprio perchè evidente che non vi sia comunicazione fra gli ex, un padre che per nove mesi non ha un solo colloquio con i docenti...beh penso che ora stia solo cavalcando l'onda per dire al figlio "guarda che figo io e non mamy".