L'interesse di un imprenditore veneto sul cantiere abbandonato

L'interesse di un imprenditore veneto sul cantiere abbandonato

di E.B.

TRIESTE - C'è un imprenditore veneto intenzionato a risollevare le sorti del cantiere all'ex comprensorio della Maddalena in via dell'Istria, abbandonato da cinque anni, frequentato da topi e zanzare per la presenza di acqua piovana che l'ha ridotto ad acquitrino paludoso. Il suo valore iniziale era di 25 milioni di euro, oggi si attesta a 4,5 milioni: l'area doveva trasformarsi in un centro commerciale con parcheggi interrati e 283 alloggi oltre ad un supermercato Carrefour. A causa della crisi, del peso della burocrazia e delle difficoltà di accesso al credito da parte delle imprese, si è fermato e non è più ripartito. Gli ingressi sono sbarrati e all'interno troneggiano cumuli di terra e materiale accatastato un po' dappertutto. Si trattava di un mega progetto, partito nell'autunno 2011. Era il 2013 e il presidente della società Generalgiulia 2 (proprietaria dell'area) Donato Riccesi confidava in un completamento dell'opera nel 2016. Oggi è ancora tutto fermo. La Rai del Friuli Venezia Giulia parla di un "imprenditore veneto impegnato da trent'anni in attività immobiliari e commerciali - Francesco Fracasso - che ha deciso di investire" acquistando il credito bancario e finanziando il piano di concordato alla chiusura del quale, il cantiere potrebbe ripartire. La proposta di concordato verrà presentata ai creditori a luglio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 7 Maggio 2018, 20:46






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'interesse di un imprenditore veneto sul cantiere abbandonato
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti