La Serracchiani tutela i transessuali: dipendente regionale ottiene l'alias

La Serracchiani tutela i transessuali:  dipendente regionale ottiene l'alias
TRIESTE - In Friuli Venezia Giulia c'è la possibilità di avere un'identità alias, diversa cioè da quella all'anagrafe. Una dipendente regionale assistita dall'avvocato udinese Patrizia Fiore in seguito alla delibera di agosto della Giunta Serracchiani per tutelare l'identità dei dipendenti transessuali - sta ottenendo la possibilità concreta di usare il nome di elezione ossia quello scelto in tutti i rapporti all'interno e all'esterno del proprio luogo di lavoro.
«In seguito alla delibera riferisce il legale contattato telefonicamente gli uffici hanno avviato le procedure amministrative e ora stiamo ottenendo anche la casella di posta elettronica e il badge». «Vogliamo garantire aveva spiegato quest'estate Serracchiani - il pieno diritto all'identità personale quale espressione della dignità del soggetto e diritto a essere riconosciuto nell'ambito sociale, anche sul luogo di lavoro».
È dunque operativo il procedimento che consente a chi si trova in una fase di transizione dovuta a una richiesta di cambio di sesso di essere riconosciuto con un nome diverso da quello anagrafico. Il caso della dipendente regionale ne è un esempio concreto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 13 Ottobre 2017, 11:36






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La Serracchiani tutela i transessuali: dipendente regionale ottiene l'alias
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 41 commenti presenti
2017-10-14 10:41:41
ma se io (per ipotesi) volessi farmi chiamare Benito, perchè la neofriulese ed i suoi compagnucci vogliono vietarmelo?
2017-10-14 10:32:12
## E basta co ste' storie,e' ora di finirla. Omani coi omani,e femene coe femene. Salvo le due finaliste al campionato mondiale di Rosa' (VI) del 1984( che vincemmo noi),non ne ho mai trovate altre brave a giocare a scopone scientifico.Per fare una partita di livello,mi tocca giocare contro Wong Gau Lee e Magdi C.Allam,in coppia con Mel Gibson,che gioca male ma e' sempre pronto a criticare '' You,Tu idiot,che buta 2 di danari in tola nuda ?! '' Eppoi,quando ero sposato e volevo andare al bar, le ex-mogli mi dicevano'' caro nessun problema,io sono abituata a farlo ogni sera,CHI c'e' c'e' '' .Appunto,se per andare al Bar a fare una partita devo anche essere cornuto come un'Alce Lappone,allora credete a me '' Omani coi omani,e Femene coe femene''. Ostia !!
2017-10-14 11:39:05
Si ma no xè miga colpa de nessuno se no te si bon de metare insieme l'utie col dieetevoe seto? Co xè zoga a scopone scientifico ea mojere ea gavarìa un postesin dove stare. Xè che te sì rassista e sessista eco cossa... Ostia qua eo digo mì...no tì. ;-) Allam non sa barare Phoenix, lui ha scelto la strada giusta ;-)
2017-10-14 12:46:08
@-@ Foxy. Hehehe. No no,ne' rasista ne' sessista e neppure ( mah) fasista. El fato xe che no trovo Femene brave a scopa,meglio a '' roba camisa'' .E non credere che Magdi non si prenda le sue,eh,dovessi sentirlo il Wang Gau Lee '' Ti, scempio,Ti buta el Le de danali da plimo de man '' ......;-))
2017-10-14 13:24:51
ahahahahahaahahah Phoenix!!! te si na roba granda!!! :-DD