Calo delle nascite: 1.200 euro per ogni nato dal 1° gennaio 2018

Calo delle nascite: 1.200 euro per  ogni nato dal 1° gennaio 2018

di E.B.

TRIESTE - «Oggi aggiungiamo una nuova misura attiva di sostegno alla famiglia che si concretizza in 1.200 euro all'anno per ogni figlio nato o adottato dal primo gennaio 2018. Sarà strutturale con copertura di bilancio triennale, auspichiamo che nel tempo continui per parametrarla ai modelli europei fino ai 18 anni". Ad annunciarlo stamattina nel palazzo della Regione in una piazza Unità sferzata dalla Bora, la presidente Debora Serracchiani con accanto il vicepresidente Sergio Bolzonello e l'assessore alla salute Maria Sandra Telesca. I requisiti: la residenza in Fvg da almeno 24 mesi e un Isee di 30mila euro all'anno (lo stesso previsto per beneficiare della carta famiglia). La richiesta per usufruire della nuova misura va fatta entro tre mesi dalla nascita del bambino. Verrà erogata in due soluzioni (primo e secondo semestre) ed eventualmente in forma anticipata. Per quest'anno la copertura è di 4 milioni e 300 mila euro, per il 2019 è di 10 milioni circa e per il 2020 è di 11 milioni e 500 mila euro. Si stimano che a beneficiarne saranno poco più di 8mila neonati all'anno.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 23 Febbraio 2018, 13:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Calo delle nascite: 1.200 euro per ogni nato dal 1° gennaio 2018
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-02-23 19:02:05
Ma questi sono matti? Dopo la sentenza della Cassazione che prevede che anche i nati da madre illegalmente presente in Italia debbano ricevee i contributi, noi andiamo a premiare anche gli addottati! Sai quanti minorenni "adulti" si faranno addottare da qualche famigliola povera e illegalmente presente sul territorio regionale? Non è con i soldi che si comprano i bambini! Il secondo atto ufficiale per mia nipote, dopo la Tessera Sanitari (leggi Codice Fiscale) fu il ricalcolo della TARSU: i residenti nell'appartamento erano aumentati! Asili nido aperti da prima dell'orario di lavoro dei genitori a dopo il loro rientro in casa, Immondizie gratis fino al compimento della maggioe età, scuole primarie e secondarie con orari lunghi ed elastici, farmaci ed esami gratuiti se prescritti dal pediatra, trasporti (a scuola) gratuiti, mense scolastiche gratuite, ecc. ecc. Altro che 1.200 euro che in un paio di mesi sono finiti! I bambini oggi costano molto, almeno i servizi pubblici devono essere gratuiti, non a costo politico e non devono tener conto di parametri di reddito!
2018-02-23 17:59:02
Ignobile regalare mance elettorali ai furbetti che vivono in case Ater e godono di ogni bonus senza lavorare.
2018-02-23 17:58:19
Ignobile regalare mance elettorali ai furbetti che vivono in case Ater
2018-02-23 16:21:45
Altri incentivi agli "Extra". Pensate che gli italiani si mettano a fare figli per avere il rimborso dei soli pannolini?
2018-02-23 13:41:50
Chi sara' (nella stragrande maggioranza) ad usufruirne???? SCOMMETTIAMO?????? forza.....anche per l'oca giuliva......LA VA A POCHI!!