«L'aereo non va»: la Procura indaga sull'ultimo volo di Bonazza

«L'aereo non va»: la Procura indaga sull'ultimo volo di Bonazza

di Alberto Beltrame

TREVISO - La procura di Brescia ha disposto l'esame autoptico sul corpo di Antonio Bonazza, il costruttore trevigiano precipitato sabato pomeriggio con il suo ultraleggero tra le campagne di Padenghe e Bedizzole, vicino al lago di Garda. In mattinata verrà conferito l'incarico al medico legale e l'accertamento clinico potrebbe essere eseguito già nel pomeriggio. L'autopsia permetterà di chiarire se il 79enne patròn della Costruzioni Bonazza di Paese possa essere colto da un malore, ipotesi per ora esclusa dagli inquirenti: prima di precipitare infatti, Bonazza, appena decollato da Carzago, aveva riscontrato dei problemi tecnici e aveva per questo deciso di invertire la rotta e tornare indietro. Oltre all'indagine della Procura di Brescia, sul caso ha aperto un'inchiesta l'Agenzia Nazionale Sicurezza Volo.
 
 


IL SOPRALLUOGO
Ieri mattina sul campo in cui si è schiantato il P2002 Sierra di Bonazza, sono tornati sia i carabinieri che i tecnici dell'Enac. Gli ispettori hanno effettuato delle misurazioni e raccolti ulteriori reperti. Ma la Procura, oltre all'ultraleggero del 79enne, ha posto sotto sequestro le cartelle relative ai lavori di riparazione effettuati dall'officina dov'era appena stato ritirato il velivolo, la Sorlini di Carzago Riviera...
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 9 Ottobre 2017, 09:34






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«L'aereo non va»: la Procura indaga sull'ultimo volo di Bonazza
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti