Stefania, la 16enne con la motosega in spalla: «Io, boscaiola per vocazione»

PER APPROFONDIRE: stefania geronazzo
Stefania Geronazzo

di Claudia Borsoi

VALDOBBIADENE - E chi l'aveva detto che i migliori boscaioli sono uomini?! È femminile, e valdobbiadenese, il podio conquistato alle ultime Olimpiadi forestali Alpe Adria disputatesi il 6 e 7 aprile nella cittadina croata di Slavonski Brod. Stefania Geronazzo, 16enne di San Vito, segni particolari passione per le mucche e il sax, ha conquistato un secondo posto assoluto femminile, sbaragliando concorrenti austriache, slovene, croate, bosniache, serbe, ceche e ungheresi, oltre che italiane. Iscritta alla 3. dell'Istituto agrario di Feltre, quello di Geronazzo è anche il primo podio che la scuola conquista in 10 anni di Olimpiadi.

Come sei arrivata alla gara?
Già in prima mi sarebbe piaciuto partecipare alle Olimpiadi forestali. Avendo scelto l'indirizzo zootecnia, credevo non fosse più possibile. Invece a novembre mi è stato chiesto se avevo voglia di partecipare agli allenamenti. L'ho presa come una sfida per me stessa e a gennaio, sorpresa, ho saputo che ero stata scelta. Mio papà Carlo mi ha insegnato a utilizzare la motosega. Sono un'appassionata della natura, della montagna e del mondo agricolo...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 15 Aprile 2017, 12:44






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Stefania, la 16enne con la motosega in spalla: «Io, boscaiola per vocazione»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2017-04-17 13:00:12
e adesso continuate a chiamarli bambini, mi raccomando.
2017-04-16 21:55:34
.... pianta alberi che ne avrai bisogno... per specializzarti meglio. è evidente che per abbatterli bisognerà pure piantarli questi alberi... uccidi un albero e uccidi te stesso. pensare che l'albero sia solo legno o un abbellimento verde è ignoranza allo stato puro ( anzi un'ignoranza arrogante e ridicola ).. l'umanità se vuole salvarsi, deve affidarsi agli alberi..
2017-04-16 20:01:18
dopo tanti bamboccioni e pseudo cervelli che fuggono all'estero, finalmente "una giovane col le palle".
2017-04-16 11:14:51
abbiamo una speranza di pensione senza aspettare gli extracomunitari. Gli alberi si tagliano e piantumati ricrescono: Anton e Nibbio, meglio usare gli alberi che il carbone!
2017-04-16 08:18:58
Basta non tagliare mai..e le piante prendono il sopravvento.Iniziano a spaccare muri , sollevare pavimentazioni,quando si schiantano su auto e passanti perche' sono marcescenti all 'interno del tronco..son dolori.Il Bosco si coltiva, con impianti e taglie cura da insetti ed altre magagne..Studia e lavora..allenati al tree climbing ...al riciclo degli sfridi..ce n'e' da fare.Conosco un giovane uscito da quella scuola...lavora a piu' non posso ...in modo efficiente e con cognizione di causa.Precedentemente i faidate ...non disinfettavano mai gli strumenti...diffondendo virus delle piante a macchia.Vedendo i nidi di processionaria,credevano fosse bambagia.